FARE

ARMONIA IN CUCINA

Non c’è altro ambiente nella casa in cui si sommino suggestioni tanto varie come in cucina. Aromi e colori, superfici e complementi formano un tutto armonico che ruota attorno ad azioni specifiche, gesti intimamente collegati col benessere quotidiano. Si comincia a mangiare con lo sguardo, e si continua ad assaporare attraverso gli odori. Tutto questo fa della cucina un luogo estremamente complesso, in cui ogni più piccolo dettaglio ha una sua funzione operativa e, insieme, una sua espressione estetica, dalle presine allo spremiagrumi, dal tavolo alla cappa.

COUNTRY MODERNO
Una composizione che unisce la freschezza delle nuove idee con la tradizione country e tanti dettagli importanti, come l’anta Newport in ciliegio laccato, o una zona vino nascosta e apribile che permette di tenere le bottiglie in ambiente protetto. (Gaiole di Martini Mobili)
LA PIROFILA
Per diffondere il calore dolcemente, per gratins perfetti, gustose lasagne e deliziose torte. Terraglie d’autore, con nuove combinazioni di colore. (Emile Henry)Una fila di sedili tipo bar. E l’isola diventa proprio il centro della cucina, e la cucina diventa proprio una sala da pranzo. Con quel qualcosa di più, che dà un senso di ospitalità e di efficienza al momento dei pasti. Perché quando tutto avviene in un suolo luogo ben attrezzato, l’efficienza è massima. Le specchiature in legno si specchiano nelle superfici in acciaio inox, anche l’accostamento di materiali parla il linguaggio della tradizione e dell’innovazione, della classicità e della modernità. Quel che è più importante è che non c’è finzione: il legno è vero, tutto massello, a garanzia di qualcosa che dura e che resiste all’uso. Alto artigianato per vivere bene (La Maison, Centro del Rustico).COME IN SALOTTO
La cucina come un soggiorno, il frigorifero come un juke-box, il forno come un CD player: la tecnologia si riversa negli spazi per il pranzo e li anima di nuova vita. Il piano cottura a filo col piano di lavoro: tanti dettagli che ringiovaniscono la zona pranzo (Euromobil).
SCENOGRAFIE D’ATMOSFERA
Ante e fianchi in rovere dalla patinatura lucida: vi si riconosce l’unirsi di preziosità ed eleganza. Maniglie in britanio, su disegno.
Alta tecnologia entro una scenografia hollywoodiana, mobile dispensa con ante scorrevoli in acciaio per frigo, forno e lavastoviglie (Operà di Marchi Group).
VOLUMI NITIDI
Pulizia e design: la chiave dell’eleganza in cucina. Volumi rigorosi che si distinguono per le superfici non interrotte da maniglie (l’apertura è col sistema push-pull). Bordi rastremati per suggerire l’idea di leggerezza nei materiali, confermata dalla notevole maneggevolezza. Proposta d’avanguardia nell’efficienza e nelle prestazioni estetiche (Elle di Cesar Arredamenti).Il Salterello di Lira è un sistema di apertura e chiusura automatica dello scarico del lavello che permette di svuotare la vasca senza immergere le mani nell’acqua sporca alla ricerca del tappo, e senza dover spostare i piatti contenuti. Salterello si applica sui lavelli a una vasca, si aziona premendo il pomolo, collocato sul bordo, è dotato di una piletta di diametro di 90 mm che consente un rapido scarico e di una griglia che trattiene i residui del dopo lavaggio evitando possibili ingorghi.Artigianato bassanese vuol dire alta tradizione nella lavorazione del legno. Ma soprattutto accuratezza nelle finiture, pregio nelle forme e uno stile inconfondibile: quello che unisce l’agio di un antico salone nobiliare con l’efficienza della cucina altamente tecnologica. Come in questo salone nel cuore di Milano, a dimostrazione di come la contaminazione tra gli stili sia produttiva di una creatività nuova, in cui si uniscono suggestioni più diverse nel nome di un eclettismo maturo ed equilibrato, capace di riassumere quanto di meglio offre la tecnica con quel che ci consegna una tradizione non dimenticata nel passato. Le lavorazioni in legno massello ricalcano modi in cui si intravedono suggestioni di alto pregio insieme con l’efficiente semplicità della madia contadina; i piani di lavoro in marmo sono elaborati con plastica eleganza; gli elementi tecnici (piani cottura, lavello, frigorifero) si alternano con discrezione e non si impongono alla vista. La sobrietà aleggia sulle tinte pastello delle superfici e lo specchio, imponente, occhieggia con misurata maestosità (Luxury & Style di THS).

FIBRA
Ecologia tra le pentole, una carezza della natura. Gli utensili in bamboo (Ipac).
LE TAZZE
Caleidoscopio di tinte accattivanti e superfici quasi corrugate (Stropiccio di Giannini)
LA BOTTIGLIA
La si afferra con lo sguardo e la mano (Pagnossin).

PARTICELLE VELOCI
Intrecci di colore sui bicchieri (Pinga twisted by Fade).

A COLLO DI CIGNO
Un getto fluido e potente, diretto e regolabile a piacere.
Come al bar. È un passo più avanti per la cucina contemporanea, e consiste nella possibilità di regolare la miscelazione e l’intensità del flusso, portandolo dove lo si richiede con la massima precisione (K7 di Grohe).
NATURAL CERAMIC
Tinta bianco latte e manici ergonomici; design di forte attualità.
I rivestimenti in nano particelle ceramiche ecologiche formano una superficie compatta, liscia, antiaderente e durevole, priva di sostanze tossiche (Natura Mia di Accademia Mugnano).

Arredamento e mobili
www.la-maison.comLusso e eccellenza
www.thsluxuryandstyle.it

condividi :
Un sentiero di pietra
01/09/2005
Dove sbocciano i fiori
01/09/2005