PENSARE

Cantina Serafino e la cultura del vino

La zona storica di produzione del Prosecco si estende attraverso la fascia collinare della Marca trevigiana, fra Conegliano, Vittorio Veneto, Pieve di Soligo, Vidor e Valdobbiadene, un insieme di catene collinari che dalla pianura si susseguono fino a raggiungere le Prealpi. In totale la zona interessa 15 comuni.

La vite è coltivata solo sui versanti meridionali, a un’altitudine compresa tra i 150 e i 350 metri slm e si estende su un’area di circa 4000 mila ettari di superficie agricola vitata.
Colbertaldo nel comune di Vidor, posto lungo la “Strada del vino Prosecco”, è adagiato ai piedi delle Prealpi Trevigiane in una vallata ricca di verde.
La vera ricchezza delle colline di Colbertaldo è data da un clima mite ed accogliente, da un paesaggio che seduce e da una natura dalle molteplici espressioni: non è solo terra naturale di vigneti, ma anche di boschi e prati, a cui fanno da sfondo montagne, pascoli e pinete, come quelle del Monte Cesen e di Pianezze, valli e fiumi trasparenti, come le risorgive del Piave.

In questa terra densa di profumi e di storia si trova la Cantina Serafino.

Vi raccontiamo uno dei prodotti di punta.
Prosecco Serafino Frizzante
È il Prosecco più facile ed immediato, nato per incontrare i giovani e per avvicinare il consumatore meno esperto, un vino fresco, semplice e leggero. Nella fermentazione con metodo charmat, il Prosecco frizzante armonizza la fragranza dei profumi varietali dell’uva con il pizzicare delicato dell’anidride carbonica, in un’unione che da grande freschezza. Il colore è il caratteristico paglierino, l’aroma è ricco di sentori floreali e fruttati con un prevalere di mela acerba e limone. Perfetto servito a 8-10° C, come aperitivo, su antipasti e primi non elaborati.
Dati analitici: alcol 11 % 
Pressione in bottiglia: 3 atm.
Zuccheri residui 14 g/l.
Bottiglie 0.75 cl.

condividi :
Dall’inventariazione, un Raffaello per il Museo Diocesano
31/07/2005
Un progetto aperto
24/11/2005