PENSARE

Camini tradizionali a Megève.

In un vecchio chalet ristrutturato due nuovi camini scenografici

Progetto: Pascal Chatron Michaud, architetto
Località: Megève, Francia
Art Director: M. Carrara
Testo: W. Pagliero
Foto: A. Lecce

E’ innegabile che esiste un modo di arredare le case di montagna italiane e uno, tutto diverso usato per quelle francesi. Di conseguenza anche i camini sono diversi, soprattutto quando s’ispirano agli stili della tradizione. L’elemento che più distingue i camini francesi da tutti gli altri è il rapporto volumetrico tra la cappa e la bocca del focolare: un rapporto alla pari dove a dominare è la larghezza, come avveniva nei camini europei della fine del ‘500. Ciò li fa apparire grandiosi anche quando i materiali scelti, come in questo caso, sono particolarmente sobri e integrati
nel resto della decorazione parietale.

Si tratta infatti di una boiserie in legno di pino trattato in modo da risultare molto chiaro, quasi sbiancato, e completamente opaco (è un’altra caratteristica degli interni alpini francesi) che continua anche sulla cappa e talvolta sui fianchi dei camini. Sono interni di sapore rustico (in questo simili agli interni italiani di montagna) basati sulla contrapposizione tra legno sbiancato opaco, che ricopre completamente le pareti e i soffitti, e il cotto di racupero, lucidato a cera, dei pavimenti. L’altro materiale che contribuisce al tono raffinato del risultato è il metallo scuro: quello degli alari, dei frangifiamma e delle piccole sculture decorative.

La continuazione del soggiorno nella zona mansardata
vede al centro un grande camino con cappa e corpo in legno di pino sbiancato.
La cucina e il tavolo per le colazioni sono sempre in legno, molto patinato e uniforme, che lega perfettamente con il cotto antico impiegato
su questo pavimento.
Il bagno ha nell’angolo un’importante vasca con idromassaggio foderata con un’essenza diversa da quella impiegata nel resto della casa. L’atmosfera è semplice e funzionale, ma la rubinetteria non rinuncia all’aspetto dorato.
Il letto è tutto tessile e ricorda una panciuta ottomana con spalliera imbottita. I tessuti in cotone e lino, con vari disegni, sono tutti in quel grigio celeste che domina in Provenza.

condividi :
Grandi case di campagna
31/07/2005
Il termocamino monoblocco:la tecnologia del fuoco
26/09/2005