ARCHITETTURA FARE PENSARE

Camini d’epoca in una villa gotica

Passato e presente si fondono per celebrare la bellezza del fuoco

Località: Azzate (Varese)
Progetto di restauro: prof. Carlo Alberto Lotti
Testo: W. Pagliero
Art Director: M. L. Carrara
Foto: A. Lecce

Questa villa, esternamente poco appariscente, si dimostra al suo interno un autentico scrigno ricco di opere d’arte molto antiche. Si tratta di un ciclo di decorazioni murali e di affreschi a soggetto profano che risalgono al 1360 circa, cioè al periodo in cui lo stile gotico, dominato dal plasticismo lineare della pittura di Simone Martini, va trasformandosi in uno stile internazionale elegante e ‘cortese’.

Questa residenza (come dimostrano gli stemmi ancora presenti) è stata costruita a metà del XIV secolo dalla famiglia Bossi, uomini d’arme al servizio dei Visconti, che la fecero affrescare da un pittore molto dotato anche se ancora non identificato; a quel periodo risale anche una finestra ad arco acuto con decorazioni in cotto. Tra le testimonianze del tempo sono qui rimasti anche tre antichi camini.

Uno, illustrato qui sotto, si trova nella stanza degli affreschi: è semplice, lineare e potrebbe risalire allo stesso periodo. Un altro, qui a sinistra, risale al ‘500; ma è stato alquanto manomesso quando la villa era diventata dimora agricola di contadini. Il terzo, a destra, sempre del ‘500, è invece arrivato fino a noi in ottimo stato e dà lustro all’ambiente ora utilizzato come sala da pranzo.

condividi :
Progetti: Specchi naturali
13/02/2008
Il giardino della KolymbetraValle dei Templi di Agrigento
09/02/2014