ARCHITETTURA

CALORE DIRETTO

Un tempo le chiese non si riscaldavano: era la grande massa di fedeli che, accalcandosi tra le navate, si confortavano reciprocamente quando il clima era troppo rigido. Oggi la tecnica consente l’utilizzo di impianti di riscaldamento e l’evoluzione più recente suggerisce sistemi diretti a infrarossi, che riscaldano le superfici senza generare masse
d’aria in movimento e senza incidere sull’estetica delle navate. Con i sistemi di riscaldamento usuali, l’ampia volumetria delle chiese e la loro notevole altezza comportano un sostanziale spreco di calore, perché la maggior parte dell’aria calda si diffonde verso l’alto e si raccoglie al soffitto.
E il più delle volte non è possibile intervenire sulle strutture murarie, di valore storico artistico.
La soluzione studiata da FRACCARO risolve il problema, riscaldando solo la parte bassa della chiesa, senza intervenire sulle strutture murarie – spesso di valore storico artistico – sfruttando un principio semplice e naturale: l’irraggiamento. Gli emettitori Sunrad trasmettono i loro “raggi di calore” a persone e superfici vicine, garantendo massimo comfort e notevole risparmio.
Grazie a questi emettitori non è più necessaria alcuna centrale termica: ogni apparecchio è indipendente e si può decidere esattamente quali zone riscaldare nell’aula liturgica.
Studi scientifici realizzati in collaborazione con il CNR e l’Università degli Studi di Venezia
hanno dimostrato la compatibilità di tali impianti con le opere artistiche e architettoniche all’interno delle chiese. Recentemente FRACCARO ha installato, nella bellissima chiesa del Santo Spirito nel centro di Perugia, un impianto da 300 kw con 10 emettitori con staffe a scomparsa, che riducono al minimo l’impatto estetico dell’impianto di riscaldamento.
La trasmissione del calore per irraggiamento si basa su di un principio semplice e naturale: ogni corpo emette mediante raggi infrarossi una energia termica che, incontrando un altro corpo più freddo si trasforma istantaneamente in calore. Non è necessario riscaldare i grandi volumi d’aria all’interno della chiesa per ottenere un ottimo livello di comfort: gli emettitori Sunrad FRACCARO riscaldano solo le superfici, senza interessare l’aria.
L’energia infrarossa irradiata dagli emettitori non ha alcun effetto fotochimico, viene diretta e inviata verso la parete bassa della chiesa, attraversa l’aria senza interessarla e riscalda pavimento, pareti e persone. Non più grandi masse d’aria calda e di polvere in movimento che a causa della continua condensazione danneggiano affreschi e tele di elevato valore artistico, non più fenomeni di stratificazione e di condensa sulle strutture.Dimezzare il costo del riscaldamento? Sunrad è la risposta
www.fraccaro.it

condividi :
Intimità e calore nella zona pranzo
01/09/2005
Un’architettura nel segno dell’ecologia
07/02/2007