ARCHITETTURA

Il calore distribuito in ogni stanza

FLOW LINE È LA GAMMA DI STUFE A PELLET CANALIZZATE DEL GRUPPO RAVELLI, FRUTTO DI UNA COSTANTE RICERCA E INNOVAZIONE. QUESTA LINEA È STATA PENSATA PER CHI DESIDERA UNA DIFFUSIONE DEL CALORE PIÙ EQUILIBRATA NEGLI AMBIENTI DI CASA: INFATTI, GRAZIE ALLA CANALIZZAZIONE, IL CALORE VIENE CONVOGLIATO DI STANZA IN STANZA E DISTRIBUITO IN MODO OMOGENEO ALL’INTERNO DELL’ABITAZIONE, COSÌ DA OTTENERE UNA DIFFUSIONE SU UN RAGGIO PIÙ AMPIO, IL TUTTO CON LA MASSIMA FLESSIBILITÀ. I 4 MODELLI DELLA LINEA FLOW, FLAVIA, RC120, HOLLY E SNELLA, PRESENTANO NELLA PARTE POSTERIORE DUE TUBI DAL DIAMETRO DI 80 MM DESTINATI AD ALTRI LOCALI. A SECONDA DEL MODELLO, LE USCITE PER LA CANALIZZAZIONE POSSONO ESSERE IN POSIZIONE SUPERIORE O INFERIORE.
LE POTENZE VANNO DA UN MINIMO DI 9 A UN MASSIMO DI 12 KW; LE STUFE PRESENTANO FINITURE IN ACCIAIO, INSERTI IN MAIOLICA, FRONTALE E DEFLETTORE IN ACCIAIO, IL CONTROLLO DELLE FUNZIONI CON DISPLAY GRAFICO E IL TELECOMANDO IN DOTAZIONE.
(RAVELLI)Protagonista di una vita avventurosa che lo vede tra i frequentatori della brillante società di Londra, Parigi e Monaco, Ministro della guerra e ciambellano in Baviera dove introdusse la coltura della patata ma al tempo stesso spia, soldato di ventura, sfruttatore di poveri in ambigue case di beneficenza. Personaggio poco nominato a causa del suo atteggiamento poco amato da chi lo circondava, ha un posto d’onore tra i fondatori della fisica moderna. Nella Londra della seconda metà del Settecento, rimase colpito dall’ “enorme spreco di combustibile” che come una “grande nuvola scura che ristagna in permanenza su questa metropoli e spesso oscura tutto il paese” e si prodigò per risolvere il problema “di questa nuvola densa” di fumo “composta quasi esclusivamente dal carbone non consumato che usciva dalle canne fumarie dei camini di questa grande città”. Raccolse i suoi studi sul modo di costruire i camini nel saggio Caminetti con canne fumarie col proposito dl migliorarli per risparmiare combustibile, rendere le abitazioni più comode e sane e impedire efficacemente ai camini di fumare: uno dei suoi scritti di maggior valore in quanto ha descritto i principi del camino razionale in modo così esaustivo che hanno ancora oggi valore. Servendosi delle sue precedenti coperte sulle correnti di convezione e sul moto delle correnti d’aria calda, introdusse nel camino la strozzatura della gola e il deflettore di fumo che serviva a separare l’aria calda sul davanti del camino dall’aria fredda che doveva trovar posto nel retro della canna fumaria. Oltre al deflettore di fumo e alla strozzatura, introdusse anche la valvola di tiraggio per impedire l’accesso di aria esterna quando il camino non era in funzione. Inoltre analizzò la circolazione dell’aria precisando le dimensioni dell’apertura del camino in rapporto alle dimensioni della gola e al ‘tiraggio del camino. Dopo una serie di esperimenti dimostrò che il camino scaldava la stanza per radiazione per questo smussò il fondo ed i lati del camino in modo da aumentare la radiazione di calore nell’ambiente, e raccomandò mattoni greggi, coperti di fuliggine, come il materiale più adatto per i fianchi e al fondo della bocca del fuoco. Rumford dedicò i suoi sforzi alla missione di ridurre il fumo su Londra ed a semplici invenzioni capaci di semplificare la vita quotidiana.

Benjamin Thompson conte di Rumford (1753 Massachusetts, 1814 Parigi), fisico e chimico, instancabile ricercatore, sperimentatore e inventore, diede importanti contributi aia teoria del calore e all’ottica.

condividi :
I prefabbricati
01/03/2007
Per riscaldare e ravvivare l’ambiente domestico
22/12/2006