ARCHITETTURA

Acqua balneabile

Nell’Oltrepò Pavese, in un paesaggio incantevole di vigneti e colline, uno spettacolo mozzafiato, il proprietario ha scelto per il suo giardino non la classica piscina ma un biolago, completamente rivestito in pietra toscana, con ruscello che fa da collegamento tra la vasca balneabile e il laghetto di fitodepurazione. La biopiscina o biolago è un corpo d’acqua impermeabilizzato verso il suolo e non disinfettato chimicamente, costruito per la balneazione o per l’abbellimento.
La costante qualità dell’acqua balneabile è garantita esclusivamente attraverso un trattamento biologico e/o meccanico.
Il biolago è costituito da un’area balneabile coperta da un telo impermeabile, completamente libera da piante acquatiche; pompe per il ricircolo dell’acqua all’interno del sistema, che dall’area di rigenerazione riportano l’acqua tramite un tubo nel filtro; skimmer (che fungono da raccoglitori delle foglie in superficie) e filtri naturali, come ghiaia e sassi che completano il sistema depurativo.Indispensabili a completamento dell’opera si aggiungono anche un “lago di depurazione” a monte o a fianco (con superficie all’incirca del 30% rispetto a quella del biolago balneabile) contenente piante acquatiche; un ruscelletto che fa da collegamento tra il lago di depurazione e il biolago balneabile, in cui l’acqua viene ossigenata; aree spondali periferiche meno profonde, che servono come zone di rigenerazione dell’acqua.Perfettamente ecocompatibile, la biopiscina si distingue dalla piscina tradizionale in una determinante caratteristica: la totale assenza di prodotti e/o trattamenti chimici per i processi di depurazione. Le tecniche costruttive acquisite nel tempo permettono di realizzare biolaghi senza cemento armato e di depurare le acque attraverso un uso sapiente e ragionato di piante, filtri, ghiaia e microrganismi che si formano autonomamente, creando così un’acqua pura e quindi balneabile.Questo biolago è stato progettato secondo canoni che sublimano con sensibilità le bellezze naturali, dando vita ad un’opera esterna come se fosse sempre esistita nel luogo.
Ciò ha dato spunto anche per realizzare il progetto del giardino, pertinenza di un antico complesso rurale completamente ristrutturato.
Nel laghetto a monte sono state messe a dimora le piante acquatiche e palustri con vari substrati idonei, e costruito il ruscello con cascata, che fa da collegamento tra le due zone. Nel periodo invernale il bacino può anche ghiacciare ma nessun danno viene arrecato a tutto l’ecosistema. (Luciani Giardini)Vera Luciani, giardiniere progettista, ha approfondito gli studi presso la Scuola Agraria del Parco di Monza, acquisendo le qualifiche di giardiniere biologico, progettista di giardini, operatore del verde ornamentale; alla fine degli anni Novanta ha accostato alla conoscenza dei giardini anche quella dei biolaghi (piscine naturali senza cloro ma con piante acquatiche), fondando “Luciani giardini” che unisce queste due passioni.Costruzione e Progettazione
LAGHI – BIOPISCINE – GIARDINI
Luciani Giardini

condividi :
Indirizzi
15/01/2009
Coperture garantite
05/11/2007