ARCHITETTURA

BIODRY MIGLIORA LA SALUTE DELL’ARIA (E ANCHE LA NOSTRA)

L’Agenzia di Protezione Ambientale (EPA) americana stima che le persone passino il 90% del loro tempo in ambienti chiusi, ma la qualità dell’aria in questi luoghi può essere dalle 2 alle 5 volte più inquinata dell’aria all’esterno. L’inquinamento degli ambienti chiusi può minacciare la salute e la vita di tutti i componenti della nostra famiglia. L’azione più efficace per avere un’aria sana in casa è tenere al di fuori ciò che può essere causa di inquinamento, come fumo di sigarette, umidità eccessiva e prodotti chimici. In particolare, l’umidità dei muri, causa di muffe e cattivi odori, è spesso sottovalutata e considerata solo un problema estetico. In realtà, la pioggia, alti tassi di umidità nell’aria, la presenza di una falda acquifera nel terreno possono creare in casa muffe ed affioramenti, che sono un grosso problema per la salute dell’aria e di chi vi abita. Anche solo l’umidità, senza muffa, è associata con aumentati rischi di starnuti, tosse e sintomi di asma, soprattutto nei bambini e negli anziani. Anche alcune normali attività domestiche, come cucinare, lavare ma perfino respirare, producono vapore acqueo, per questo è essenziale intervenire per ridurre l’umidità nell’aria. Per farlo possiamo innanzitutto adottare alcune semplici misure.Installare e far funzionare degli aspiratori nei bagni. Esser sicuri che gli aspiratori scarichino all’esterno e non in altre parti della casa. Rimuovere ogni affioramento e danno causato dall’umidità e aggiustare ogni perdita. L’umidità, però, è spesso legata ad una situazione di umidità capillare di risalita.
Questo fenomeno è tradizionalmente risolto con l’ausilio di isolanti chimici applicati agli intonaci o con interventi murari che, a lungo andare vanno ripetuti perché, fondamentalmente, non risolvono il problema all’origine.
Biodry offre una soluzione alternativa, naturale, ecologica, e soprattutto definitiva, a quelle tradizionalmente proposte .
Grazie alla collaborazione con un ricercatore impegnato nel campo della bioedilizia, infatti, laWall&Wall ha creato Biodry, un dispositivo di piccole dimensioni che, applicato sulle superfici, consente di invertire il flusso delle molecole eliminando definitivamente il problema dell’umidità capillare di risalita. In sostanza, grazie ad un principio fisico, il sistema interrompe le interferenze create dalle cariche elettriche e il muro riacquista la propria dimensione naturale. Il tutto senza alcun tipo di intervento murario. I risultati sono sorprendenti: l’umidità scende del 40- 45% dopo soli 6 mesi dall’applicazione.
La potenza del dispositivo Biodry viene tarata sulla base della grandezza della superficie da trattare, consentendo così di risolvere il problema con un’unica applicazione. Inoltre, Biodry è un sistema passivo e quindi non alimentato da fonti tradizionali di energia. In questo modo salvaguardare la nostra salute e quella dei nostri cari è semplice, sicuro ed efficace!www.biodry.eu
Advance wall technology

condividi :
Magiline
03/07/2006
Sotto il cielo di Manhattan
01/09/2005