PENSARE

VENEZIA PER L’AQUILA

Dal 2010 l’Università IUAV sta lavorando, con professori e studenti, a L’Aquila, cercando di contribuire al suo restauro, dopo il drammatico sisma del 2009. Anche il Comune di Venezia ha partecipato alla schedatura del patrimonio edilizio lesionato dell’Aquilano, inviando alcuni tecnici immediatamente dopo il sisma. 
La partecipazione dell’Università al XV Salone dei Beni Culturali di Venezia si concretizza in un’ampia esposizione dei lavori prodotti dagli studenti, raggruppati in alcune strutture didattiche, quali corsi, laboratori integrati, laboratori di laurea, insieme a una selezione di lavori degli studenti della Facoltà d’Ingegneria dell’Università de L’Aquila, a sottolineare l’unità d’intenti delle due Università, il cui lavoro comune è sintonizzato con l’Amministrazione Comunale, nelle persone del Sindaco, dell’Assessore alla Ricostruzione e dei rispettivi Uffici.
Il tema maggiormente approfondito è quello del restauro urbano di Bagno Grande, frazione de L’Aquila, in cui un laboratorio integrato IUAV (restauro, consolidamento strutturale, progettazione, impianti) s’è cimentato per due anni di seguito, effettuando un sopralluogo annuale durato tre giorni, con circa 50 studenti accompagnati dai loro professori e assistenti, per rilevare ampie porzioni del patrimonio storico colpito dal sisma del 2009. Eseguiti i rilievi sul campo, in aula il lavoro è proseguito mettendo a fuoco diversi progetti di restauro, fino alla scala esecutiva, completi nelle quattro diverse discipline del laboratorio. Verranno presentati anche i risultati di altri corsi IUAV, con rilievi esemplari, con tesi di laurea di analisi e consolidamento dell’edilizia storica ferita, con un esempio di grande rilevanza scientifica nel campo del monitoraggio strutturale d’una chiesa nel centro storico aquilano. 
A fianco della mostra si terrà un convegno, in cui i Sindaci di Venezia e de L’Aquila illustreranno le loro azioni per il restauro e la ricostruzione, insieme agli Assessori competenti e ai professori che hanno partecipato ai lavori.
Particeperanno anche alcune imprese edili aquilane che hanno lavorato alla puntellazione e al restauro di taluni edifici, mentre sarà presente anche un consorzio di nove imprese veneziane che offrono la loro esperienza e disponibilità nel campo del restauro monumentale, finanziando il progetto di consolidamento d’una piccola chiesa nei pressi di Bagno Grande. 
La speranza di chi ha lavorato a questi progetti è che essi possano contribuire a stimolare un intervento a ben maggiore scala sulla città, poiché a tutt’oggi pare che l’opera di restauro e recupero sia ben lungi dall’essere impostata e portata avanti.
venerdì 2 dicembre, ore 15
Sala Tiepolo
Venezia per L’Aquila
condividi :
Il calore delle Alpi
25/10/2010
Il rustico
15/02/2007