PENSARE

ESPOSITORI E COLLABORAZIONI

Fondazione Benetton Studi Ricerche
via Cornarotta 7-9, 31100 Treviso
T. 0422 5121
F. 0422 579483
fbsr@fbsr.it
www.fbsr.it

La Fondazione Benetton Studi Ricerche ha sede nel centro storico di Treviso. Il suo principale campo di ricerca riguarda il governo del paesaggio e dei luoghi, nello spirito della Convenzione Europea del Paesaggio. In occasione del Salone dei Beni Culturali di Venezia, la Fondazione presenta una selezione dei materiali tratti dalle ricerche sulle cave del Veneto, svolte dal 2003 al 2006, nell’ambito del progetto di iniziativa europea Restructuring Cultural Landscape (Rekula).
Gli obiettivi erano (e restano), da una parte, la raccolta e l’approfondimento delle conoscenze per arrivare a una riflessione sulla struttura geografica, sulle vicende storiche, sulla condizione attuale e sulle prospettive future del fenomeno, dall’altra la divulgazione di metodi e di esperienze per la riqualificazione delle cave dismesse capaci di coniugare risanamento idrogeologico e ambientale, utilità sociale e economica, nuove forme e nuove vite dei paesaggi.
Ricerche coordinate da Simonetta Zanon con la supervisione di Domenico Luciani.
Elaborazioni cartografiche di Massimo Rossi; campagne fotografiche di Corrado Piccoli.La Biennale di Venezia
Educational e Promozione
Ca’ Giustinian, San Marco 1364/a
30124 Venezia
T. 041 5218828
F. 041 5218732
promozione@labiennale.org
www.labiennale.org

La Biennale di Venezia – presieduta da Paolo Baratta – è da oltre un secolo una delle istituzioni culturali più prestigiose al mondo. All’avanguardia nella ricerca e promozione di nuove tendenze artistiche, organizza eventi di eccellenza internazionale nelle arti  contemporanee.
Grazie alla recente disponibilità in via continuativa di spazi quali Ca’ Giustinian, il Padiglione Centrale e la nuova Biblioteca della Biennale ai Giardini, si sono aggiunte ai consueti appuntamenti annuali nuove attività permanenti e hanno assunto maggiore rilievo le attività educational. In occasione del Salone dei Beni e delle Attività Culturali 2011, la Biennale presenta un programma di iniziative educational e promozionali rivolte alle scuole e al pubblico, focalizzando l’attenzione sulle manifestazioni organizzate dalla stessa Biennale per il 2012: il 3. Carnevale Internazionale dei Ragazzi, la 13. Mostra Internazionale d’Architettura; la 69. Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica, l’Arsenale della Danza, il 56. Festival Internazionale di Musica Contemporanea e il 42. Festival Internazionale del Teatro.Fondazione Mazzotti
Via Marchesan, 11/a
31100 Treviso
T. 0422 346066
F. 0422 325372
direzione@fondazionemazzotti.org
www.fondazionemazzotti.org

La Fondazione Mazzotti, costituita nel 1986, è una fondazione di partecipazione dotata di personalità giuridica, riconosciuta dalla Regione Veneto. I soci fondatori sono: la Famiglia Mazzotti, la Provincia di Treviso, il Comune di Treviso e la Camera di Commercio di Treviso. Dal 2010 aderiscono, in qualità di Soci partecipanti, il Comune di Castelfranco Veneto, il Gruppo Compiano, il Gruppo Basso e la società Archeometra Srl. La Fondazione conserva e gestisce una biblioteca di oltre 20.000 volumi, una fototeca di 120.000 immagini e un archivio documentale fra i più significativi della regione; opera, inoltre, come Centro Studi e come polo logistico per conto della Regione del Veneto, della Provincia di Treviso e di ICOM Italia.
Nell’anno 2002 è stata insignita del Premio Villa Veneta, conferito dall’Istituto Regionale per le Ville Venete. La Fondazione è sede del Coordinamento Regionale per il Veneto di ICOM Italia e della Conferenza permanente delle Associazioni museali sezione Veneto.Fondazione Musei Civici di Venezia
San Marco, 52
30124 Venezia
T. 041 2715911
F. 041 5285028
eventi@fmcvenezia.it
www.museiciviciveneziani.it

La Fondazione Musei Civici di Venezia è uno dei sistemi più importanti d’Europa, è insieme organico di sedi e collezioni di enorme valore artistico e storico rappresentato dalle sedi di Palazzo Ducale, Museo Correr, Torre dell’Orologio, Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano, Museo di Palazzo Mocenigo – Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, Casa di Carlo Goldoni e Biblioteca di Studi Teatrali, Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna, Palazzo Fortuny, Museo del Vetro, Museo del Merletto e Museo di Storia Naturale.
La Fondazione gestisce e promuove un sistema museale ricco ed articolato, gode di una totale autonomia amministrativa e gestionale che consente agilità operativa e un assetto aziendale efficiente. Dalla Fondazione non partono solo le tradizionali proposte di ogni musealità consolidata (ricovero, conservazione, studio, valorizzazione) bensì uno straordinario complesso di servizi culturali declinati in diversi aspetti e temi come la ricerca, la creatività, la specializzazione, la didattica e la comunicazione.Fondazione Palazzo Magnani
Corso Garibaldi, 31
42121 Reggio Emilia
T. 0522 444446
info@palazzomagnani.it
www.palazzomagnani.it

La Fondazione Palazzo Magnani opera in un prestigioso circuito internazionale di mostre d’arte che vede coinvolti musei e istituzioni, pubblici e privati, d’Europa e d’America.
Shozo Shimamoto. Opere 1950-2011. Oriente e Occidente 25 settembre 2011 – 8 gennaio 2012
Il colore è vivo e può liberare, attraverso l’arte, la propria creatività. Il colore è protagonista indiscusso dell’ampia mostra antologica Shozo Shimamoto. Opere 1950-2011. Oriente e Occidente a cura di Achille Bonito Oliva che la Fondazione Palazzo Magnani e l’Associazione Internazionale Shimamoto organizzano a Palazzo Magnani dal 25 settembre 2011 al 8 gennaio 2012. Ottanta opere tra dipinti, sculture e video installazioni a documentare il percorso artistico del Maestro Gutai, dalle prime innovative sperimentazioni degli anni ‘50, fino alle performance degli ultimi anni. Un viaggio emozionante nel grande “teatro della pittura”.Fondazione Querini Stampalia
Campo Santa Maria Formosa Castello, 5252
30122 Venezia
T. 041 2711411
www.querinistampalia.it

In uno dei più interessanti complessi culturali della città lagunare, Palazzo Querini Stampalia, ha sede l’omonima Fondazione voluta nel 1868 dal conte Giovanni, dove vi sono allestiti la Biblioteca, il Museo e un’area per esposizioni temporanee. La Biblioteca, di carattere generale, è aperta fino a notte tarda e anche nei giorni festivi, mentre nel Museo d’ambiente mobili settecenteschi e neoclassici, porcellane, sculture, globi e dipinti dal XIV al XX secolo, per lo più di scuola veneta, tramandano l’atmosfera della dimora patrizia. Al piano terra del palazzo cinquecentesco risalta l’area restaurata nel 1963 da Carlo Scarpa, definita come la più colta e aristocratica architettura del Novecento italiano. Gli anni Novanta vedono gli interventi di Mario Botta, a cui è affidato il compito di definire il profondo rinnovamento della sede. Investire in cultura è la mission della Fondazione, che si propone come luogo di produzione culturale basata sullo studio e la valorizzazione del proprio patrimonio storico e museale e sulla riflessione attenta a cogliere le proposte più avanzate della contemporaneità.Fondazione Teatro la Fenice
Campo San Fantin, 1965
30124 Venezia
T. 041 786521
F. 041 786505
www.teatrolafenice.it

Due anni alla Fenice 2012-2013
La Fondazione Teatro La Fenice presenta l’attività dei prossimi due anni con la stagione lirica 2012 (dodici titoli da gennaio a settembre: Lou Salomé di Giuseppe Sinopoli, L’inganno felice e L’occasione fa il ladro di Gioachino Rossini, Così fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart, L’opera da tre soldi di Kurt Weill e Bertolt Brecht, La sonnambula di Vincenzo Bellini, Powder Her Face di Thomas Adès, La bohème di Giacomo Puccini, Carmen di Georges Bizet, L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti, La traviata e Rigoletto di Giuseppe Verdi) e la stagione lirica 2012-2013 (tredici titoli da novembre 2012 a ottobre 2013: Otello di Giuseppe Verdi, Tristan und Isolde di Richard Wagner, I masnadieri di Giuseppe Verdi, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, La bohème di Giacomo Puccini, Vec Makropulos di Leoš Janácek, Don Giovanni, Le nozze di Figaro e Così fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart, Madama Butterfly di Giacomo Puccini, La traviata di Giuseppe Verdi, Carmen di Georges Bizet e un titolo di opera contemporanea in prima italiana da definire). Un totale di quattordici titoli nel 2012 per complessive 105 recite, e dodici titoli, con quello inaugurale della stagione 2013-2014, nel 2013 per complessive 101 recite.Tradizione e innovazione, repertorio e contemporaneità: un unico filo conduttore lega le due stagioni mettendo assieme il ricordo di Giuseppe Sinopoli, di cui riscopre la mai ripresa Lou Salomé, e la celebrazione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi e Richard Wagner, portando sul podio la freschezza di Diego Matheuz, nuovo direttore principale, e l’esperienza di Myung-Whun Chung, e avviando nuovi progetti che vedranno protagonisti i giovani.François Pinault Foundation
Palazzo Grassi e Punta della Dogana
Palazzo Grassi:San Samuele 3231, 30124 Venezia
Punta della Dogana: Dorsoduro 2, 30123 Venezia
T. 041 5231680
F. 041 5286218
www.palazzograssi.it

Entrambi affacciati sul Canal Grande e recentemente restaurati dall’architetto giapponese Tadao Ando, Palazzo Grassi e Punta della Dogana sono le due sedi espositive della François Pinault Foundation.
Presentano importanti mostre di arte contemporanea con opere della collezione di François Pinault. Le opere dei maggiori artisti del presente – da Maurizio Cattelan a Jeff Koons, da Alighiero Boetti a Sigmar Polke – testimoniano l’instancabile vitalità e il tenace spirito di scoperta che nel corso degli anni hanno animato la formazione di una delle più grandi collezione del mondo.
A Punta della Dogana, fino al 31 dicembre 2012, la mostra Elogio del dubbio, curata da Caroline Bourgeois, raccoglie le opere di 20 artisti, dai lavori storici di Donald Judd, Edward Kienholze, Marcel Broodthaers alle nuove produzioni di Tatiana Trouvée e Julie Mehretu, realizzate appositamente per l’esposizione.
A Palazzo Grassi, fino al 21 febbraio 2012, la mostra Il mondo vi appartiene, sempre curata da Caroline Bourgeois, mette in prospettiva le opere di 40 artisti di generazioni e provenienze diverse e presenta 8 nuove produzioni (di Thomas Houseago, Friedrich Kunath, Matthew Day Jackson, AdrianGhenie, Zeng Fanzhi, Yang Jiechang, Giuseppe Penoneet Rudolf Stingel) concepite specialmente per questo progetto.Palazzo Grassi e Punta della Dogana propongono inoltre ai visitatori una serie di incontri e conferenze: il ciclo di appuntamenti settimanali L’Opera parla, dedicati a singole opere o artisti in mostra, organizzati in collaborazione con i docenti di Ca’ Foscari, dello IUAV e dell’Accademia di Belle Arti di Venezia; gli incontri mensili con gli artisti le cui opere sono presentate in mostra; gli atelierst_art per i bambini dai 5 agli 11 anni.
Queste attività sono testimoni della volontà di Palazzo Grassi e Punta della Dogana di approfondire il dialogo con il pubblico e fare di questi spazi luoghi aperti all’incontro e al dibattito di temi artistici ma anche letterari, architettonici, storici, di particolare interesse.Global Vision Srl
Il Meditteraneo.it
Via Angelo Fava, 33/B
00135 Roma
T. 06 9985378
t.alterio@ilmediterraneo.it
www.ilmediterraneo.it

Ilmediterraneo.it è il primo ed unico portale di informazione di 26 Paesi e 500 milioni di persone.
Una voce autorevole che promuove il dialogo politico, economico e culturale tra i Paesi del Mediterraneo.
Lavoriamo ogni giorno alla costruzione di una Grande Rete Mediterranea per la libera circolazione delle informazioni e per lo scambio di opportunità economiche tra i 26 Paesi del Mediterraneo. Il nostro obiettivo è, dunque, avvicinare, attraverso l’uso della rete, le culture del Mediterraneo consapevoli della grande responsabilità che hanno i media nel rendere gli uomini capaci di dialogare e conoscersi reciprocamente.Gruppo Masserdotti Spa
Via Giotto, 20
25124 Brescia
T. 030 2308611
F. 030 2303727
www.masserdotti.it
info@masserdotti.it

Il Gruppo Masserdotti, impresa altamente qualificata e specializzata nel settore della stampa digitale, è in grado di riprodurre immagini decorative per le vetrate artistiche su film a triplo strato garantendo i medesimi effetti delle vetrate a piombo ma con una riduzione drastica dei costi poichè non richiede la sostituzione dei vetri così come gli interventi di manutenzione. La trasparenza dei film consente di mantenere una perfetta luminosità ed il suo speciale trattamento garantisce, secondo il grado di esposizione alla luce, una durata di oltre 20 anni dall’installazione. Un’ulteriore applicazione della stampa digitale, frutto dell’esperienza e intuizione dell’azienda, è rappresentata dal trasferimento diretto del colore su superfici murali di qualsiasi natura e dimensione. Questa innovativa tecnica permette di personalizzare gli ambienti creando uno straordinario effetto “affresco”, non necessita di trattamenti preliminari e grazie alla sua versatilità si adatta ad ogni dimensione e superficie con una durata pluriennale.HD System
Via nazionale, 157
38010 Tassullo – Trento
T. 0463 662135
F. 0463 66113
info@hdsystem.it
www.hdsystem.it

Azienda che produce prodotti per il restauro e il consolidamento di edifici storici a base di calce idraulica naturale NHL5.IACC – Italia Associazione Culturale
International Association of Color Consultant/Designers
Alzaia Naviglio Pavese, 274
20142 Milano
T. 02 22222896
Info@iacc-italia.org
www.iacc-italia.org

Nel 1957 circa 50 professionisti, tra architetti, designer, insegnanti, psicologi e ricercatori scientifici appartenenti a 12 nazioni diedero vita a Hilversum, nei Paesi Bassi, all’Associazione Internazionale dei Consulenti del Colore (IACC). Alla base vi era la constatazione della pressoché totale assenza della figura professionale del consulente del colore e soprattutto la necessità di sviluppare un’adeguata formazione in questo ambito specifico. Nel 1957, il dott. Frieling primo presidente di IACC, in collaborazione con autorevoli esperti, stilò un programma didattico per formare professionisti in grado di applicare tutte le conoscenze interdisciplinari indispensabili per rendere l’ambiente costruito più equilibrato e funzionale. IACC
rappresenta ufficialmente in 12 paesi le categorie professionali del Colour Consultant e del Colour Designer.Infologic
Via Vecchia, 43
35127 Padova
T. 049 8022139
F. 049 8021161
info@infologic.it
www.infologic.it

Sin dagli anni ‘90 Infologic investe in tecnologie informatiche proponendo soluzioni personalizzate e sostenibili per la Biblioteca Digitale.
Centralizzazione della gestione, semplicità d’uso, di manutenzione e un’assistenza di qualità sono da sempre gli obiettivi delle soluzioni Infologic.
I nostri software sono orientati a semplificare il lavoro e a produrre nuovi servizi tecnologicamente avanzati e a costi sostenibili: dalla conversione dei libri in formato digitale a formato sfogliabile (Dolfin®), alla gestione automatizzata della Biblioteca (Libero®), alla fruizione centralizzata dei materiali audiovisivi (MediaToo®), all’ascolto di brani musicali via rete e wireless nell’audioteca digitale (N@vMusic®).

condividi :
Una mansarda dal sapore d’altri tempi
25/07/2008
GIOVANNI MULTARI E VINCENZO CORVINO – PROGETTI SEZIONE A – MENZIONE D’ONORE
31/01/2011