ARCHITETTURA FARE PENSARE

BAUEN

Realizzazione: BAUEN s.r.l. di Abbiategrasso (MI)
Progetto: arch. Luigi Capriolo
Testo: Walter Pagliero
Foto: Manuela Cerri

La vasca della piscina è di forma rettangolare per una ragione precisa: permette una rapida copertura dopo l’uso, con gli evidenti vantaggi di un doppio risparmio, per il riscaldamento dell’acqua e per la deumidificazione dell’ambiente. La copertura è automatica e avviene in pochi secondi grazie all’aiuto di un potente motore che la riavvolge facendola sparire alla vista. La piscina è stata completamente realizzata dalla ditta Bauen di Abbiategrasso (MI). Il rivestimento della vasca è in mosaico vetroso con una miscela che va dall’azzurro carico al bianco.

Il ricambio dell’acqua avviene attraverso gli skimmer e un filtro automatico con disinfezione ad azione combinata di raggi ultravioletti e sali minerali, con regolazione del ph (il grado di acidità) in automatico. Il riscaldamento avviene attraverso uno scambiatore di calore al titanio collegato con un bruciatore a metano. La piscina offre la possibilità di nuotare controcorrente e di avere un idromassaggio “in verticale”, cioè stando in piedi, con emissione di aria pressurizzata sia sul fondo che sulle pareti. La vasca è illuminata sotto il pelo dell’acqua con tradizionali faretti incassati e, su una parete, con fibre ottiche puntiformi che a comando variano di colore.

La vasca della piscina è preceduta da una zona intermedia, arredata molto semplicemente con poltrone in midollino ma caratterizzata dalla forte presenza di alcune sculture che hanno trovato collocazione in questo spazio. Il legno a doghe continue del pavimento e l’acqua immobile sullo sfondo sono un fondale materico particolarmente adatto a queste
opere di artisti contemporanei. Le due finestre, una ad arco a tutto sesto e l’altra ad arco ribassato, incorniciano i due vani in modo elegante e inusuale. Tutto l’insieme ricorda gli antichi ninfei del mondo greco-romano dove si andava per chiedere alle divinità la grazia per i propri problemi.

Il progetto di questa piscina coperta è basato sulla simultanea presenza di due vani: quello della vasca e quello della
zona relax e di conversazione, uniti dal punto di vista visivo ma separati dai grandi pilastri strutturali. Su uno dei lati
corti della vasca vi sono invece gli spogliatoi a cui si accede percorrendo una passatoia in teak. In una stanza
adiacente è concentrata la parte tecnica che serve al funzionamento della piscina.

Il pavimento della zona relax è in teak, mentre i bordi della piscina sono in botticino bocciardato. Il colore delle pareti è sfumato e, grazie a una sapiente spugnatura, parte dall’azzurro a livello dell’acqua e diventa rosa sul soffitto. Le grandi finestre in rovere sono scorrevoli da entrambi le parti e, con molta facilità, tutto l’ambiente si apre verso
il giardino, dove lo spazio è concluso da una quinta di piante alte. Il proprietario, un collezionista di arte contemporanea, ha delle importanti sculture anche in giardino.

SCHEDA TECNICA

Piscina situata nella provincia di Milano realizzata da Bauen s.r.l. di Abbiategrasso (MI)

Uso: privato
– Luogo: coperto
– Forma: rettangolare
– Dimensioni: 10×4 m.
– Profondità: 1,45 m.
– Capacità: 63 m3~
– Acqua: dolce
– Tempo di ricircolo: 3 h.~
– Portata: 22 m3/h.
– Prelievo acqua: skimmer
– Struttura: cemento armato
– Rivestimento: mosaico

IMPIANTO COMPOSTO DA:

– n° 1 Filtro automatico BAUEN BEAVERMATIC da 22 m3/h.
– n° 1 Pompa da 22 m3/h.
– n° 1 Quadro elettrico di programmazione funzionamento filtri
– n° 1 Sistema di disinfezione a cartuccia minerale con strumentazione automatica
– n° 1 Sterilizzatore Bauen-Bio UV
– n° 7 Immissori inox/bronzo
– n° 2 Scarico di fondo inox/bronzo
– n° 1 Raccordo per aspirafango inox/bronzo
– n° 2 Skimmer inox/bronzo

GRUPPO ILLUMINAZIONE VASCA COMPOSTO DA:

– n° 4 fari inox 12V-300W e n° 8 faretti fibre ottiche inox

IMPIANTO DI NUOTO IN CONTROCORRENTE GRUPPO IDROMASSAGGIO IN PIEDI

– n° 1 Scaletta a 4 gradini in 2 pezzi
– n° 1 Scambiatore di calore complex 40
– n° 1 Copertura automatica BAUEN POOL PLAID

 

Nella collezione di sculture con cui si è voluto arredare la piscina spiccano opere di artisti illustri contemporanei. Sulla parete di fondo della vasca vi sono sei volti appoggiati sulle mani incrociate, di Paolo Delle Monache. La parete di marmi bianchi e grigi che si vede al di là dal vetro in giardino è di Pietro Consagra. La donna monumentale la cui testa esce da
un blocco cilindrico è di Giuliano Vangi. Il gruppo delle due figure femminili sedute simmetricamente sul pavimento sono di Carmelo Cappello.

Le due ballerine in costume dentro alla nicchia sono di Augusto Nurer. Le lampade sono della Delta Light e le chaise longues in ullaro sono della ditta De Don. Il progetto della piscina è firmato dall’architetto Luigi Capriolo, mentre quello del giardino è dovuto al paesaggista Roberto Seveso. Questi gli artefici del progetto, cui va aggiunta la ditta Bauen di Abbiategrasso per la costruzione della piscina e non ultimo l’importante intervento del padrone di casa per le sculture.

condividi :
Ambiente sport
03/07/2006
Union piscine: un tuffo dove l’acqua è più blu…!
28/09/2005