FARE

TEMPO D’AUTUNNO, TEMPO DI TAVERNETTA

Quando il clima comincia a farsi troppo rigido per una bella grigliata all’aperto con gli amici, la tavernetta, con il suo rustico sapore conviviale, è certamente la risposta ideale a chi desidera riunire molte persone in un’atmosfera disinvolta e informale. La tavernetta, per chi ha la fortuna di possederne già una, o ha la possibilità di farla, è uno spazio importante per un’abitazione, per la sua praticità e versatilità nell’accoglienza: cosa molto importante, nella tavernetta si avrà la possibilità di rinverdire vecchie amicizie e di acquisirne altre. È un punto di aggregazione, di divertimento e di benessere, perché si ha modo di socializzare, di pensare positivo e di distoglierci dalla routine di tutti i giorni, inducendoci a pensare che la vita può essere vista in senso molto positivo.
Il successo di un ambiente così speciale è merito soprattutto della presenza del camino, un elemento significativo che non dovrebbe mai mancare soprattutto se si desidera cucinare alla brace deliziose e genuine pietanze.
In questo servizio abbiamo selezionato alcune soluzioni che pur mantenendo un affascinante aspetto tradizionale, sottolineato dalla scelta dei materiali, sono dotate di un’alta tecnologia che ne garantisce il funzionamento ottimale. Accessori e ricchezza di particolari inoltre, aumentano la funzionalità del focolare, spesso completato da un forno, rendendolo più pratico e suggestivo.

Nelle fredde giornate autunnali e invernali, i pomeriggi possono essere scaldati e allietati da un buon tè verde, benefico per il corpo e per la mente, aromatizzato da chiodi di garofano e cannella, che aggiungono quella forza che ritempra lo spirito.

In questa tavernetta, il camino è centrale e diventa il baricentro di tutte le funzioni e lo snodo della vita che vi si svolge; inoltre, la sua posizione tra il livello più alto dell’ambiente e quello più basso non solo permette la vista spettacolare del fuoco da ogni punto ma collega nella maniera allo stesso tempo più funzionale e più elegante i due livelli; la grande cappa in metallo si raccorda armoniosamente alla forte struttura muraria rivestita di pietra posata a opus incertum.

Nella tavernetta ci sta bene anche una cucina a legna, specie se siamo in montagna dove questo combustibile è abbondante e a portata di mano: in questo caso, si è scelto un modello classico in ghisa con i particolari in ottone (notate la vaschetta scalda acqua e il rubinetto per il suo facile prelievo) che formano un piacevole decoro.
Cucinare sulla legna, una volta impadronitisi della tecnica giusta per dosare la fiamma e regolare la temperatura, dà ai cibi un sapore e un aroma inconfondibili.
Il fumo si veste d’acciaio antracite, di grigio intenso. L’aria è sana, non ci sono dispersioni e il calore prodotto dalle stufe a legna o a pellet è puro ed uniforme perché convogliato e irradiato armoniosamente.
La MC ha pensato proprio a tutto. I suoi prodotti per lo smaltimento dei fumi da combustione sono versatili, forti, moderni: in una parola, d’acciaio. Non conoscono l’usura e non temono le alte temperature, anzi le irradiano nell’ambiente consentendo un reale recupero del calore, diffondendolo come qualsiasi elemento riscaldante.
Non sono solo “tubi”, ma veri e propri strumenti. Possono essere curvi, tondi, diritti, a diametro variabile in base alle esigenze dell’installatore o del produttore di stufe o caminetti, ma quel che conta di più è che sono sicuri, certificati e marchiati CE.
Progettati e costruiti in conformità alle norme EN 1856-2 ed EN 1856-1 i prodotti MC vengono attentamente controllati e verificati dal Sistema Qualità dell’azienda.Tutela dell’ambiente significa utilizzare in modo ottimale le materie prime. I residui di combustione sono il retaggio di tecnologie arretrate. Con il sistema clean technology le stufe Haas+Sohn sono già prodotti del futuro! Le norme sulle emissioni, che entreranno in vigore in Europa solo a partire dal 2015, sono già applicate. I vantaggi sono un minore
carico di particolato nell’aria, meno fuliggine, una pulizia più facile, il miglioramento della qualità della vita e più comfort, anche abitativo Le stufe Haas+Sohn sono oggi talmente pulite da non richiedere né filtro né catalizzatore, evitando così la necessità di cambi, pezzi aggiuntivi e smaltimento. La stufa Pelletto, elegante e automatizzata, ha un serbatoio da 17 kg, scambiatore termico a cessione rapida del calore grazie alla superficie di scambio più ampia, una potenza di 9 kW e un rendimento del 91%.La grazia delle decorazioni
Le decorazioni sulle stufe piene in muratura, tipiche delle Alpi, sono di due tipi, le decorazioni su maiolica o la pittura su muro. Le stufe in maiolica sono composte da vari pezzi in ceramica grezza, poi singolarmente smaltati; successivamente avviene la piacevole decorazione con smalti minerali e tutto viene cotto in forno. Dopo la cottura avviene la composizione e la costruzione della stufa, con i suoi giri di fumo che aumentano considerevolmente la resa termica. Invece le stufe in muratura sono semplicemente decorate con ossidi, terre e colori naturali. La temperatura esterna della stufa a muro non compromette assolutamente la stabilità del colore, anzi con il tempo gli conferisce maggiore importanza. Di solito i motivi decorativi seguono un criterio di positiva ospitalità di buon auspicio, illustrano situazioni che offrono l’augurio; il fuoco interno lo perpetua per sempre.
Questa realizzazione di Alboceramica unisce la grazia della maiolica all’eleganza decorativa della pittura sulle superfici murarie della stufa.La pietra ollare lo accumula e lo trasmette
Il calore radiante è la fonte di calore preferita dall’uomo perché più simile a quello del sole. Il calore radiante di una stufa ad accumulo in pietra ollare Tulikivi (distribuzione Eurotrias) è imparagonabile, in armonia con l’ambiente, a energia rinnovabile proveniente dal nostro territorio. Queste stufe si prestano anche al riscaldamento globale della casa: uno scambiatore di calore alimenta l’impianto a pavimento, a parete o l’acqua sanitaria.Cucinare e riscaldare con una stufa
www.eurotrias.it

condividi :
Idee e tendenze – La cucina dei sogni firmata Palazzetti
01/09/2005
La strada che porta sulla collina
01/09/2005