ARCHITETTURA FARE PENSARE

Atmosfere di classe

L’azienda Zardini opera con successo nel campo delle stufe in ceramica da oltre trent’anni. Un lungo percorso di ricerca ed innovazione continua che ci ha condotti dalle prime realizzazioni in muratura, ai modelli attuali con mattonelle moderne o finemente decorate a mano per offrire alla nostra clientela delle realizzazioni artigianali esclusive e di elevato valore
artistico. Ciò che rimane nascosto, l’interno della stufa, il suo cuore, è tuttavia l’elemento di maggiore importanza nel nostro lavoro. Ogni modello, grazie anche all’ausilio della progettazione computerizzata, viene pensato in funzione delle caratteristiche dell’ambiente dove andrà collocato: volumi, masse, circolazione interna dei fumi, dell’aria calda e collegamento alla canna fumaria costituiscono tante variabili che si combinano in soluzioni ottimali anche per le situazioni
più complesse.

La tecnologia Zardini sfrutta il calore prodotto dal legno che viene utilizzato nella sua forma più nobile, ossia per radiazione. L’inconfondibile e piacevole tepore che si apprezza in prossimità del focolare è lo stesso che possiamo percepire appena varcata la soglia di casa con un’intensità duratura e costante per ore ed ore. L’aria ambiente non verrà surriscaldata come accade con le normali stufe metalliche e libererà, grazie al processo di ionizzazione delle particelle, un provato beneficio per l’organismo mentre l’umidità in eccesso potrà essere eliminata favorendo il mantenimento delle adatte condizioni microclimatiche.

Alla normale emissione di calore per irraggiamento viene inoltre affiancata, in alcune tipologie, la produzione di aria calda convettiva a circolazione naturale, formata all’interno di speciali intercapedini centrali, laterali o posteriori al corpo della stufa. A tali vantaggi corrisponde una conduzione semplice e di modesto impegno: una sola carica giornaliera è sufficiente a coprire il riscaldamento degli ambienti per un arco di 24 ore. In condizioni normali di utilizzo dall’autunno alla tarda primavera, la manutenzione si riduce allo svuotamento della cenere, mediamente ogni 2 mesi, ed alla pulizia interna da effettuarsi non prima di 4-5 anni dalla prima accensione, facilitata dalle ispezioni predisposte su ogni stufa.

Il tutto è ricondotto alla qualità ed alle prestazioni dei materiali utilizzati: piastre interne di elevata consistenza, realizzate con impasto refrattario di argilla ad alto tenore di allumina, per la migliore conduzione del calore, focolari con struttura doppia e schermatura a scudo per resistere in piena sicurezza alle elevate temperature di utilizzo (si possono raggiungere i 900°C), costruzione rinforzata nelle parti più esposte ai fumi caldi e, soprattutto, le piastre esterne di rivestimento, prodotto esclusivo Zardini, in ceramica su base refrattaria a pieno spessore (55-60mm.) che accumulano l’energia termica prodotta da un unico fuoco giornaliero cedendola poi in maniera prolungata e costante per ore con un effetto paragonabile al calore del sole. La lunga autonomia e l’elevato rendimento (80-90%) si concretizzano nell’ effettiva economia di riscaldamento e nella sicurezza del funzionamento anche in caso di black-out. L’acquisto di una stufa in ceramica Zardini, a fronte di un impegno di spesa immediato, consente l’abbattimento di un terzo dei costi sostenuti con i normali impianti di riscaldamento, ammortizzando in pochi anni la somma investita.

condividi :
La comunicazione che scaturisce dall’ascesi
31/07/2005
SOGGIORNI A TINTE FORTI
06/09/2005