FARE

Quando la tradizione incontra la tecnologia

PROGETTATE PER DURARE NEL TEMPO

La cucina è l’ambiente della casa che rappresenta il fulcro della vita domestica e proprio per questo motivo racchiude in sè una serie di valori tramandati negli anni. È per questo che la cucina in muratura è ancora tra le più desiderate, perché ci dà quel senso di solidità e sicurezza che le cucine “moderne”, dalle linee troppo lineari e quasi anonime, a volte non danno. Sarà forse anche per i materiali utilizzati, non più grigi e freddi come l’acciaio, ma naturali e caldi come il legno.

The kitchen is at the centre of home living.

For this reason it contains values that have been handed down over the years. This explains why masonry kitchens are still so popular, given how they convey a sense of security and solidity that ‘modern’ kitchens, with their all-too-linear and anonymous designs, sometimes fail to do. In part, this is because of the materials used, no longer grey cold steel,
but natural and warm materials such as wood

Nonostante la tendenza del momento sia quella dell’assoluta linearità, data da mobili a scomparsa ed elettrodomestici ad incasso, la tradizione della cucina in muratura non passa mai di moda, soprattutto nelle case di campagna vissute nei periodi di relax. Spesso in città, a causa dei ritmi lavorativi stressanti e frenetici, siamo portati a compiere pasti più veloci, magari con cibi precotti o in scatola, “vivendo poco” la cucina. La tipologia della muratura, invece, porta con sé i valori di una volta, quando c’era più tempo per cucinare e stare insieme.
La solidità e la comodità degli elementi che compongono la struttura, grazie all’impiego di materiali naturali, robusti e di facile manutenzione, la rendono una cucina da ”usare” senza nessun tipo di paura, né di rovinarla né di doverla pulire con difficoltà.
Elemento fondamentale e immancabile è la grande cappa a vista con l’imponente bordo, solitamente realizzato in legno, che accoglie una serie di utensili, accessori e chi più ne ha più ne metta. Tutto è a vista e alla portata di mano, esaltando al massimo il lato “spirituale” e conviviale della cucina; ritorna lo status symbol del “focolare domestico” sinonimo di affettività, aggregazione e calore famigliare.

In questa pagina sopra, una soluzione in finta muratura realizzata con compensato fenolico e non truciolare (più economico ma meno prestante) che ha il vantaggio di avere uno spessore molto ridotto (rispetto al mattone tradizionale) e allo stesso tempo essere insensibile all’umidità. Le parti in legno possono essere in noce, rovere o castagno, anche nella versione laccata. Originali e pratiche le nicchie porta oggetti che, in questo caso, ospitano le bottiglie di vino. (Buzzi).

On this page above, dummy walling made using phenolic composite rather than chipboard (cheaper but of lower quality)
which has the advantage of being very thin (compared to a standard brick) and at the same time insensitive to humidity.
Parts in wood can be in walnut, oak or chestnut, even in the lacquered version.
The accessory niches, here used for wine bottles, are original and practical; (Buzzi).

LA PASSIONE PER IL COTTO
L’utilizzo del cotto come materiale da costruzione o rivestimento fa parte integrante della nostra cultura, sin dagli albori dell’umanità, quando gli uomini plasmavano il mattone crudo e lo essiccavano al sole. Nonostante sia un materiale antico, lavorato con moderne tecnologie, conserva inalterati il fascino e la bellezza di un tempo. Un ulteriore approfondimento dello studio delle superfici in cotto lo vediamo nella figura a lato, in cui il naturale connubio con gli smalti dá origine ad un rivestimento ideale per le cucine in muratura, sia per estetica che per prestazioni. (Cotto Cusimano).

Despite the current trend for linearity, with built-in cabinets and household appliances, the tradition of the masonry kitchen never goes out of fashion, especially in country houses used during rest periods. Often in cities, because of a stressful and frenetic work ethic, we are often driven to eating fast meals, perhaps using precooked or packaged food that mean we use the kitchen very little.
Masonry kitchens, by contrast, contain all the values of the past when there was more time for cooking and staying together. The solidity and convenience of the elements that create the structure, thanks to the use of natural, robust materials of easy maintenance, make it a kitchen to be ‘used’ without having to worry about damaging it or how to clean it. The key element is the large cooker hood with imposing border, usually made of wood, that contains a series of utensils and accessories – the more the better. Everything is in full view and within hands reach, thus setting off the ‘spiritual’ and convivial nature of the kitchen. The status symbol of ‘domestic hearth’ in terms of coming together and family warmth is making a comeback.
There are various ways to make a masonry kitchen, depending on the materials used, both for the bearing structure and for the finishes.

FUNZIONALITÀ, ESTETICA E COERENZA: TUTTO NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE

In questa pagina, Valencia una cucina in legno di ciliegio, realizzata interamente su misura da abili artigiani maestri del legno.
Grande è l’attenzione per l’ambiente; all’insegna della tradizione, al posto di colle e chiodi si usano incastri. (La Maison –
Centro del Rustico).

On this page, Valencia, a kitchen made of cherry wood made entirely by skilled carpenters.
Eco-friendly and in line with tradition, joinery has been used instead of glue or nails. (La Maison – Centro del Rustico).

UNA PROGETTAZIONE SARTORIALE CON MATERIALI NATURALI E DI QUALITÀ

Nelle immagini, un altro esempio di progettazione artigianale attenta sia alle diverse esigenze del cliente, che alla distribuzione dello spazio; gli elettrodomestici impiegati sono altamente funzionali, esteticamente in stile con la cucina. (La Maison – Centro del Rustico).

The pictures show another example of artisan expertise that is careful both of the needs of the client and the distribution of space; household appliances used are highly functional, and are aesthetically in the same style as the kitchen.
(La Maison – Centro del Rustico).

Esistono diverse modalità per costruire una cucina in muratura a seconda dei materiali utilizzati, sia per la struttura portante, che per le finiture. Lo scheletro può essere in muratura vera e propria con l’impiego di laterizi o gasbeton (ha il vantaggio di essere più leggero e maggiormente lavorabile), oppure in pannelli lignei; il legno ha il vantaggio di essere leggero e pratico, ma allo stesso tempo resistente quanto il laterizio, e un domani facilmente asportabile in caso di necessità. Bisogna prestare molta attenzione anche sulla scelta della particolare essenza di legno, perchè essendo un materiale naturale, sviluppa pregi o difetti a seconda della specifica essenza di legno. Alcuni dei più diffusi per la costruzione di ante e finiture varie sono: castagno, ciliegio, noce e rovere, sia per le qualità estetiche (colore, venature, riflessi…) che per le prestazioni (resistenza a compressione, trazione, flessione…). Anche le finiture superficiali sono molto importanti perché se naturali (ossia trasparenti, solo per proteggere e rendere impermeabile) mettono in evidenza le qualità dell’essenza; se si tratta di laccature è bene che si utilizzino vernici ecologiche, come oli di estrazione vegetale, come ad esempio olio di semi di lino.

LO STILE E LA QUALITÀ NON PASSANO MAI DI MODA

L’ALLEGRIA DELLA CUCINA RUSTICA TOSCANA

Sopra, una realizzazione su misura, non solo della cucina ma di tutti la casa, mediante legno di abete in perfetto stile tirolese.
Scrupolosa è la cura per i dettagli e le finiture. (Bianchi).

Above, both the kitchen and the house have been made to measure using fir wood in perfect Tyrolean style.
Details have been finished with painstaking care. (Bianchi).

A destra, America una cucina in muratura che, con l’ampio focolare, porta in sé gli echi della tradizione. Le finiture sono in wengè, ciliegio, rovere o laccato, mentre il piano di lavoro è in marmo. (Palazzetti).

Right, America, a masonry kitchen which, with its large hearth has echoes of tradition.
Finishes are in wengé, oak, or lacquer, whereas the work top is in marble. (Palazzetti).

The skeleton can be made using brick or air-cement blocks (this has the benefit of being lighter and easier to work), or
else wood panels; wood has the advantage of being light and practical while also being as strong as brick; it is also
easily dismantled. One has to be very careful in choosing the type of wood. Given that it is a natural material, advantages and disadvantages will depend on the s
pecies chosen. Some of the most popular woods for cabinet doors
and finishes are: chestnut, cherry, walnut and oak, both because of their aesthetic appeal (colour, grain, reflection)
and their performance (resistance to compression, tensile stress, and bending stress). Surface treatments are also
very important because if they are natural (or transparent, only to protect them and make them impermeable) they
highlight the quality of the wood; if lacs are used then it is a good idea to use ecological varnishes such as linseed oil.

UN NUOVO MODO DI CUCINARE: CON LA GHISA

A sinistra, una vista di una composizione in stile britannico, realizzata in legno. Da notare la cucina (il blocco cottura) costruita come una volta , versando il ferro fuso negli stampi da esperti artigiani.
Un’opera unica nel suo genere, creata dalla combinazione di modernità e tradizione. Ma non
rappresenta solamente un’icona del design nata nella storica fonderia di Coalbrookdale, nello Shrophire (Inghilterra), è un modo diverso di cucinare. Diversamente dalle cucine tradizionali, la ghisa si avvale del calore radiante indiretto: in questo modo i cibi non si asciugano mantenendo intatti gusto e aroma. (Aga)

Left, view of a British style composition made using wood. The cooker has been built using the techniques of the past, by pouring molten metal into moulds. It is a unique piece, made from a combination of modernity and tradition.
But it is not only an icon of design from the renowned foundry of Coalbrookdale in Shropshire (England), it also represents an alternative way of cooking. Unlike traditional cookers, the iron makes use of indirect radiant heat: in this
way the food does not dry out so that the taste and aroma remain intact. (Aga).

UN CUORE DI FERRO

Chi ama cucinare, ama anche farlo nel modo giusto: con apparecchiature avanzate che garantiscano la certezza di una buona cottura dei cibi nel minor tempo possibile. Majestic è il gruppo cottura studiato appositamente per i veri appassionati di gastronomia, per chi desidera circondarsi solo di cose belle fatte bene. Tecnicamente si avvale di componenti di primissima qualità, di materiali resistenti, inalterabili e tradizionalmente puri quali acciaio inox, ghisa e ottone. Altro fattore molto importante è quello energetico; l’intera linea è in classe energetica A, secondo la nota “Energy Label” (legge riguardante l’indicazione del consumo degli apparecchi domestici) che garantisce il basso consumo del prodotto.

Il modello che vediamo a lato è provvisto di doppio forno, uno da 70 cm in versione multifunzione, ed il più piccolo, ma non tanto, da 40 cm, elettrico statico; il piano cottura è a scelta, in questo caso è provvisto di fry top, esclusiva piastra inox 8 mm per la cottura al naturale dei cibi. Soluzione innovativa e all’insegna della comodità è la friggitrice integrata nel piano cottura. Le tipologie di finiture e le varianti di colore possono essere diverse; il modello a lato è color panna con finiture in brunite. (Ilve)
condividi :
Accessoried walls
27/09/2006
SUPRA: lancio del nuovo concetto della stufa-camino
13/12/2006