Il romanzo degli spazzacamini

Il romanzo degli spazzacamini

Descrizione tecnica della struttura del camino

Il camino appresso descritto è un tradizionale camino di tipo anglosassone, completamente
realizzato in mattoni refrattari, poco diffuso in Italia, ma tuttavia presente. La maggior parte degli elementi sono comunque comuni a qualunque tipo di caminetto

Testo di Annamaria Chiodo, architetto

Basamento: parte su cui poggia l'intero camino.
Deve essere sufficientemente resistente per sostenere il peso della struttura evitando cedimenti. Generalmente realizzato in mattoni o cemento.

Bocca del camino: l'apertura frontale del camino, attraverso cui l'aria entra nella Camera di fuoco. La larghezza della Canna fumaria deve essere stabilita in base alla sezione di questa apertura.

Camera di fuoco: la parte sovrastante il Focolare, in cui viene bruciato il materiale da combustione. Deve essere costruita con materiali ad alta resistenza termica (es. mattoni, blocchi refrattari o lastre di ghisa). Le pareti laterali (vedi “Fondo”) possono essere inclinate con un angolo leggermente superiore ai 90°, per facilitare la diffusione del calore verso l'ambiente.

Camino: (vedi “Canna fumaria”)

Canna fumaria: la struttura verticale, di sezione tonda o rettangolare, posta alla sommità della cappa che termina con il Comignolo. Ha la funzione di condurre i fumi di combustione all'esterno dell'abitazione. Il corretto tiraggio del camino è fortemente determinato dalla sua altezza e dalla sua sezione. Generalmente realizzata con materiali
edili, oggi viene spesso realizzata anche in acciaio inox.

Cappa: elemento rastremato che raccorda la Camera di fuoco alla Gola, convogliando il fumo verso la Canna fumaria.
Generalmente sono realizzate in metallo, in muratura o intonaco su struttura metallica. Le cappe in metallo sono le più funzionali, poiché, riscaldandosi prima, aumentano la loro capacità di aspirare i fumi.

Ceneriera: vasca per la raccolta dei materiali combusti (ceneri). Generalmente è removibile per il trasporto e lo smaltimento dei residui di combustione.

Comignolo: parte terminale del Torrino. La sua funzionalità è quella di impedire l'ingresso di acqua e neve nella Canna fumaria e di annullare le interferenze negative del vento sul tiraggio.
Deve essere costruito con i necessari accorgimenti perché non ostacoli il flusso di aria e gas di combustione in uscita dal camino.

Un camino Apros

Controcappa: elemento puramente decorativo utilizzato per coprire l'insieme di Focolare, Cappa, Gola, Valvola e Canna fumaria.

Cornice: struttura rinforzata che ha il compito di sostenere il Fronte e il Trave del camino, generalmente realizzata in mattoni, cemento o acciaio. Nei rivestimenti prefabbricati, cornice, trave e fronte costituiscono sovente un unico elemento.

Faccia del camino: (vedi “Fronte”)
Focolare: pavimento interno del camino, dove vengono posti e bruciati i materiali da combustione.
Deve essere realizzato con materiali particolarmente resistenti alle alte temperature, generalmente mattoni refrattari o ghisa.

Focolare esterno: prolungamento del Focolare verso la stanza. Il suo scopo è quello di evitare che scintille e braci provenienti dal materiale di combustione possano fuoriuscire dalla Camera di fuoco. Deve essere realizzato con
materiali non infiammabili e resistenti alle alte temperature (es. mattoni, mattonelle, pietra o metallo). Le Norme Europee ne prescrivono forma e dimensioni.

Fondo: parete di fondo della Camera di fuoco. Può essere leggermente inclinata in avanti per aumentare l'irraggiamento di calore verso l'ambiente.
E' la parete maggiormente sollecitata dalla temperatura, pertanto deve essere realizzata con materiali particolarmente resistenti e malte refrattarie.

Flusso: parte interna della Canna fumaria a contatto con i fumi. Deve avere una perfetta tenuta stagna ed essere molto liscia. Inoltre, deve essere resistente alle alte temperature e agli acidi di condensa. Può essere realizzata
in vari materiali.
Ha un funzionamento ottimale se la sua sezione è rotonda.

Fronte: la parte posta sopra la Bocca del camino, generalmente corrispondente alla Gola interna.

Gola: strozzatura alla sommità della Cappa dove, in genere, è posta anche la Valvola.
Griglia della ceneriera: griglia, non sempre presente, generalmente in ghisa, attraverso la quale i residui del materiale combusto cadono nella Ceneriera di raccolta.

Presa d'aria: apertura generalmente posta a livello della Camera di combustione. La sua funzione è quella di fornire aria al camino al fine di mantenere un corretto tiraggio e di ridurre il prelievo da parte del camino di aria interna all'ambiente, evitandone il raffreddamento.
E obbligatoria a norma di legge per motivi di sicurezza e, con opportuni accorgimenti, può essere posta anche in ambienti diversi da quello che ospita il camino.

Retina antiscintille: elemento posto alla sommità della Canna fumaria con lo scopo di evitare la fuoriuscita di eventuali scintille espulse insieme ai fumi.
Nei tetti di tegole mantiene comunque la funzione secondaria di impedire il formarsi di nidi di uccelli o di insetti.

Modello Avalon di Edilkamin

Torrino: la parte terminale della Canna fumaria che sporge dal tetto, compresa tra questo e il Comignolo. E importante che sia perfettamente coibentata e realizzata in modo da evitare infiltrazioni d'acqua.

Trave: asse realizzato in pietra, marmo, legno o materiale sintetico, sorretto da montanti o inglobato nella Cornice. Oggi ha funzione prettamente decorativa, ma in passato costituiva una mensola utile per riporre strumenti da cucina, spezie e condimenti. Veniva utilizzato anche con funzione di scaldavivande. Alcuni camini moderni eliminano del tutto trave e montanti, in virtù di una superficie liscia e ininterrotta, da pavimento a soffitto, nella quale viene ricavata la Bocca del camino.

Valvola: dispositivo in metallo per la regolazione del tiraggio. A camino spento ha la funzione di chiudere la canna fumaria per impedire l'ingresso di aria fredda. A seconda del tipo di camino può essere posta alla fine della Gola, o
prima di essa. La sua forma può essere tonda (con movimento a farfalla) o rettangolare, in base alla forma della canna fumaria. Viene generalmente azionata da una catena o una leva posta all'interno del Focolare. In caso di valvola tonda è possibile trovare meccanismi di azionamento esterni, come pomelli posti sulla cappa.

1. Meccanismo di regolazione dell'aria
2. Elementi di base
3. Supporto focolare
4. Spalle posteriori (due pezzi)
5.-6. Piastre piano fuoco in argilla refrattaria
7. Portagriglia in ghisa
8. Elemento posteriore in ghisa
9. Vaschetta raccoglicenere
10. Griglia raccoglicenere
11. Spalla laterale reversibile
12.-13. Coprispalla laterali
14. Precappa in argilla espansa
15.-16. Rivestimenti fondale/laterali
in argilla refrattaria
17. Cappa
18. Raccordo con serranda fumi e catena
19. Tirante sostegno precappa
(nelle versioni ad un lato aperto)
20. Fermacatena
21. Canna fumaria in acciaio inox
21a. Bicchiere per innesto canna fumaria
G4 Griglia di mandata dell'aria
di compensazione
G6 Griglia presa aria esterna

 

Commenti

Commenta questa notizia

Tutti i commenti saranno sottoposti ad approvazione da parte della redazione di dibaio.com. Lasciate il vostro contributo.

Per contribuire è necessario confermare il proprio indirizzo e-mail ed effettuare la login

Se non sei registrato clicca qui

TUTTI I COMMENTI NUOVI COMMENTI

x

Si No
%A

CARRELLO
TAG