ARCHITETTURA FARE

Architettura sostenibile

L’estetica e lo stile di ogni casa prefabbricata in legno si modellano “addosso” ai gusti di chi la abiterà: design lineare e contemporaneo, fatto di volumi semplici e moderni, oppure l’emozione calda di una villa più tradizionale nelle linee e negli spazi, case che si distribuiscono su più piani, oppure che si sviluppano su un solo livello. Non c’è limite alla libertà di progettazione e di scelta.Quello che resta uguale è la qualità del processo, la scelta dei migliori materiali (legno per strutture portanti, finiture, travature), la ricerca di soluzioni innovative che garantiscano il miglior comfort abitativo per l’uomo nel rispetto delle risorse. Case progettate per diminuire la produzione di CO2, con emissioni inquinanti a zero, costruite per consumare meno energia possibile e per garantire la salute e il benessere di chi le vive. Il tutto a un costo molto competitivo e sicuro. La bellezza della lavorazione artigianale di questi mobili sta nel personalizzare, a seconda dei gusti del cliente, sia gli arredi che le decorazioni. Tutte le produzioni sono in legno massello dalla durata quasi eterna, oggetti unici e inimitabili. Vengono utilizzate solo tinte e vernici all’acqua, cera d’api e oli pregiati che, usati attraverso un procedimento particolarmente lungo e laborioso, conferiscono alla produzione una caratteristica unica nel suo genere. (Osta “i tuttolegno”)Il grande amore per il legno e la ricerca di nuove interpretazioni hanno portato Andrea Oberosler, nel 2008, a creare un’azienda specializzata nell’artigianato artistico del legno. Le sue creazioni uniscono alla passione la preziosa conoscenza delle materie prime e dei metodi di lavoro tradizionali. Un tempo si utilizzavano armadi costruiti con rami di nocciolo intrecciato: Andrea ha recuperato questa tecnica trasferendola nei suoi armadi, caratteristici e decorativi. (Barbelart)Questo miniappartamento di 65 metri quadri è stato concepito come seconda casa, in cui si può vivere comodamente in due con tutti i confort, sfruttando ingegnose soluzioni. I materiali sono del luogo: il legno delle foreste bellunesi e la pietra, costante richiamo dolomitico. Tutto l’appartamento è pervaso dal calore e dal colore del legno massello di larice con finitura “taglio a sega”, che esalta la matericità del legno in quanto risulta scolpito ma non anticato. Questa finitura viene realizzata a mano imitando il movimento della sega durante il taglio del tronco, viene poi esaltata da una spazzolatura che porta ancora più in rilievo i segni della lama. La superficie scavata da abili mani artigiane sprigiona l’essenza ed il calore necessari ad arricchire l’ambiente. (Fontana Ivo)Questi preziosi mobili antichi, provenienti da tutta la zona alpina, sono il frutto dell’appassionata ricerca di un antiquario del Comelico superiore, che ha dedicato la sua vita alla ricerca del bello in tutto l’arco alpino e ha maturato una vasta conoscenza di questa affascinante espressione autentica di arte popolare e tradizionale. I mobili, dopo essere stati scoperti, sono accuratamente restaurati dallo stesso antiquario, con la sua esperienza e la sua sensibilità, e riportati al loro splendore primigenio; quindi sono pronti per essere inseriti nei migliori arredamenti di campagna, dove porteranno la loro grazia inimitabile e la testimonianzia di un’epoca intramontabile. (Alberto Sacco Sonador)Questi bellissimi mobili, che fanno rivivere il sapore dell’antico e sono pensati per essere invitanti e confortevoli, vengono eseguiti, da un’azienda a carattere artigianale fondata nel 1950 da un Maestro Artigiano Benemerito, in legno di abete vecchio ricavato da antichi masi di montagna (dalle travi intagliate, dalle tavole di pavimenti e di solai), usando ferramenta d’epoca e adottando il gusto delle abitazioni tirolesi di un tempo, oppure in legno di abete nuovo. La produzione oltre ai mobili comprende anche la boiserie e le soffittature, progettate e costruite per soddisfare le esigente della clientela: un’atmosfera ideale per il relax, un guscio protettivo a “misura d’uomo” nel quale si trovano i ritmi delle proprie emozioni e si assapora nuovamente il piacere dell’accoglienza. (Mocellin Arredamenti – mobili tirolesi)www.mobilitirolesi.it
Il cuore caldo del legno…

condividi :
La Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano
26/01/2010
Come in un nido
04/09/2006