ARCHITETTURA FARE PENSARE

Architettura e natura

Un progetto nel verde

Inserito nel comune di Trebisacce, sulla costa jonica ad un centinaio di Kilometri da Cosenza, il progetto (una villa su
due livelli con un piano interrato e due unità immobiliari indipendenti) fa di tre elementi i fulcri attorno ai quali si sviluppa e prende forma l’impianto compositivo: due lunghi setti murari (ortogonali fra di loro) ed una corte centrale all’aperto
che, prolungandosi nella piscina, costituisce il diretto collegamento con il mare su cui l’edificio si affaccia ad est. Il muro principale, segno tangibile nel territorio, costituisce la separazione fra la villa e le due unità invitando, con il suo prolungamento all’esterno, ad entrare nell’appartamento. Al centro dello spazio domestico il patio a cielo aperto, attraversato dall’altro muro, diventa il collegamento naturale fra interno ed esterno, fra architettura e natura: attorno ad esso si affacciano tutti gli ambienti principali della casa e, in un percorso fluido, si sviluppano tutte le funzioni domestiche scandite dall’alternarsi di luce, ombra e stagioni. Attraverso questo filtro si intende trascinare la casa e la vita che vi si svolge verso il mare, passando per la piscina parzialmente coperta.

This project is for a villa (two floors with a basement and two independent building units) in the commune of Trebisacce on the Ionian coast. It has three central elements around which the compositional layout takes shape, with two long wall separators and an open central courtyard which, as it extends into the swimming pool, provides a direct link with the sea, which the building looks out onto from the East. The main wall, a tangible mark on the premises, creates a separation between the villa and the two units; with its outdoor extension, it invites one to enter the apartment.

Nella foto, le sezioni dell’intero corpo abitativo ubicato su una collina sopra il centro storico del paese, immerso in un suggestivo paesaggio naturale.

Inside, an open-air patio, crossed by another wall, provides a natural connection between outside and in, between architecture and nature. Looking onto the patio are all the main rooms of the house and, in a fluid manner, all
domestic functions are articulated around an alternation of light, shade, and seasons. Through this filter the intention is to carry both the house, and life within it, towards the sea, via the partially covered swimming pool.

Nella foto, il patio centrale, inteso come proseguimento della vita domestica all’esterno, che si apre sul panorama dominato dal mare.

Al piano superiore le pareti tendono a smaterializzarsi, mutandosi in ampie vetrate aperte sull’esterno: il verde del giardino entra nella casa attraverso fessure e superfici. Un progetto generato dai quattro elementi: l’aria che circonda
la villa, l’acqua che penetra attraverso il patio, la terra che genera i muri, e il fuoco del grande camino centrale, fulcro domestico e principale attore dello spazio interno.

Vista prospettica dell’esterno: in primo piano il setto murario in pietra che segna l’ingresso alla casa, proseguendo oltre lo spazio del volume abitativo come segno distintivo.
Località: Trebisacce (Cs)
Committente: Privato
Dati dimensionali: 1.400mq.edificato; 1.200mq sistemazioni esterne
Gruppo di progettazione:
Niccoli + Remorini Architetti: Stefano Niccoli e Chiara Remorini.
mvl progetti: Ing. Vincenzo Micelli e Leonardo Micelli.
Prestazioni effettuate: progetto preliminare, progettto definitivo, attualmente in fase di progetto esecutivo.

On the top floor the walls vanish into large windows that look outwards; the green of the garden enters the house through slits and surfaces. The four elements generate the project: air that surrounds the villa, water that comes in through the patio, earth that generates the walls, and the fire of the large central fireplace, the domestic fulcrum and the main indoor protagonist.

condividi :
I tesori da salvare
23/11/2005
Le più belle piscine coperte
01/09/2005