PENSARE

Naturale/Artificiale

Il tema generale del Seminario, Contesto e Modernità, è stato osservato nel Laboratorio A in una ottica più specifica, quella del rapporto tra natura ed artificio nel progetto di paesaggio. Le realizzazioni e i progetti presentati hanno spaziato per temi, approcci e scala di intervento.
La ‘Realizzazione di un piccolo itinerario turistico nel comune di Aidomaggiore (OR)’ di Adriano Masia, nell’area della media valle del Tirso recupera il tracciato che collegava il paese con l’altopiano e i piccoli centri vicini. Il percorso è composto di tre tratti: il primo parte dal centro abitato e tramite due sentieri alternativi arriva ad un ruscello; il secondo, fortemente in pendenza, conduce ad un’area archeologica che concentra il Nuraghe Sanilo, una muraglia megalitica di epoca prenuragica e una necropoli romana ed è il punto panoramico più suggestivo del percorso che abbraccia l’intera vallata. Il terzo tratto è suddiviso in due sentieri, uno che conduce ai campi e alle antiche fonti naturali, l’altro dal Nuraghe di Sanilo al sito archeologico delle tombe dei giganti di ‘Sa tanca de sos ozzastros’.
Scelto il percorso e la possibilità di rendere fruibili tutti i siti da parte dei visitatori, si è optato per la realizzazione degli interventi rispettosi dell’ambiente naturale (i materiali usati sono pietra, legno e terra).
All’itinerario è stato aggiunto un centro di accoglienza per turisti e una pedana galleggiante sulle rive del lago Omodeo per l’attracco di piccole imbarcazioni…

L’articolo completo è disponibile in
ARCHITETTURA E CITTA’ 6
Acquistalo online o in Edicola!

condividi :
Grandi spazi nell’ ex convento
06/10/2005
Granada
31/07/2005