PENSARE

NEw-naTure

Fondato sui principi della ‘Convenzione Europea del Paesaggio’ e dello ‘SSSE’, il Parco Esino Sostenibile (P.E.S.) aumenterà la quantità e la qualità delle relazioni sociali tra Jesi ed i Comuni limitrofi grazie alla creazione di nuovi luoghi di aggregazione per la collettività; il parco sensibilizzerà la comunità ad una gestione più equilibrata del territorio grazie alle numerose attività didattiche presenti, inoltre, contribuirà alla crescita economica delle aziende agricole e delle industrie locali orientandole verso produzioni ecocompatibili.
L’area di New-naTure, uno degli otto tasselli fondamentali del PES, è compresa tra la città di Jesi ed il fiume Esino ed è delimitata ad est da via Guglielmo Marconi e ad ovest da via del Moreggio. A sud della città lo sviluppo dell’edificato è avvenuto, nel corso degli anni, lungo le vie di comunicazione principali e parallelamente alla ferrovia che, insieme a via Gallodoro, costituiscono una forte barriera al traffico ciclo-pedonale verso il fiume.
Il progetto riconnette trasversalmente la città al fiume; protende la vegetazione autoctona fino ai margini del tessuto urbano integrandola al sistema del verde pubblico e ridisegna i confini dei campi per un uso del suolo basato sull’agricoltura biologica. Il paesaggio diventerà una vera e propria tavolozza di colori, che muterà nel tempo in funzione delle stagioni e delle colture messe a dimora…

L’articolo completo è disponibile in
ARCHITETTURA E CITTA’ 6
Acquistalo online o in Edicola!

condividi :
Look
31/07/2005
Tradizione e innovazione si fondono nella cornice alpina
11/01/2007