PENSARE

Habitat 48

L’oasi di Nefta, situata a 500 km da Tunisi, si estende in prossimità del grande lago salato dello Chott El Jerid, in zona presahariana.
La densità, l’introspezione, la distribuzione funzionale delle abitazioni, sono elementi caratteristici del modo di vivere degli abitanti della città araba.
L’idea progettuale nasce dalla volontà di restituire alla città uno spazio ‘tagliato fuori’, un nuovo nucleo urbano che non vuole sostituirsi ad essa, ma che vuol essere un suo naturale prolungamento con una sua riconoscibile identità. Questo nuovo suolo urbano contiene vita, pausa, cultura, natura.
Una superficie topografica sovrapposta all’impronta della città diventa contenitore di volumi; una griglia li cattura e li lega ad una regola geometrica generatrice dell’intero progetto. Il contenuto diventa contenitore all’infinito…

L’articolo completo è disponibile in
ARCHITETTURA E CITTA’ 6
Acquistalo online o in Edicola!

condividi :
Tende e tessuti
28/06/2006
Milano
22/09/2005