ARCHITETTURA

Un paradiso verde in val d’Orcia

una signora milanese innamorata della Toscana ha acquistato un antico podere di venti ettari, dominato da un’antica stazione di posta, e l’ha trasformato in un fantastico agriturismo. Intorno crescono spontanei olmi, ginestre e pruni selvatici.

Sulla sommità di una collina panoramica della Val d’Orcia in provincia di Siena, in una casa medievale pazientemente ristrutturata, una signora milanese di grande polso e molto determinata ha realizzato il sogno della sua vita: vivere in una campagna che  fosse bella come un’opera d’arte.
“Già trent’anni fa con mio marito – racconta la signora – cercavamo una casa in Toscana per trascorrervi lunghi periodi da alternare a quelli passati a Milano, e ci siamo resi conto che essendo molto esigenti non era facile trovare qualcosa di corrispondente ai nostri desideri. Per noi la Toscana significava aria con profumo di terra, terra da toccare per piantarci fiori, insalata e alberi da frutto, una terra che ci faceva venir voglia di fare gli agricoltori. Poi siamo arrivati a Pienza e abbiamo capito che il sogno poteva diventare realtà: quello e nessun altro sarebbe stato il nostro posto di elezione. La casa, vecchia di secoli, era in rovina, ma avevamo trovato un vero “podere” in un paesaggio incredibile: l’infinito era dovunque volgessimo lo sguardo ed eravamo al centro della Val d’Orcia, famosa in tutto il mondo“.

APPROFONDIMENTO

Punta il tuo smartphone oppure digita il linkpro seguito dalla stringa chiave
Es: http://pro.dibaio.com/agritur-traverseUna delle camere da letto con affaccio sul giardino. L’antica stanza del camino con panche laterali per scaldarsi vicino al fuoco. Una gradevole pergola nel giardino.

APPROFONDIMENTO

Punta il tuo smartphone oppure digita il linkpro seguito dalla stringa chiave
Es: http://pro.dibaio.com/val-dorciaLe camere sono arredate con mobili adeguati alle tradizioni campagnole. Ed ecco come conclude la proprietaria: ”Non immaginavamo che il B&B potesse darci tanto piacere. Lavoriamo molto, ma gli ospiti, in maggioranza stranieri, sono estasiati da tanta bellezza, sono felici, e tutti insieme godiamo dell’incanto di questa meravigliosa ubicazione.”

condividi :
L’ARCHITETTO È UOMO DI SCIENZA
24/04/2013
Intramontabile eleganza
16/02/2010