FARE

Adelaide Acerbi Astori 11

 

 

Antologia e attualità

Enzo Mari: Antologia e attualità 1952 – 2000 è la seconda delle cinque mostre monografiche organizzate da Driade. “L’allestimento – spiega Adelaide Acerbi Astori Responsabile Comunicazione e Immagine di Driade- , realizzato nelle sale affrescate di Palazzo Gallarati Scotti, in Via Manzoni, illustra lo studio e il lavoro intorno all’oggetto di questo autore, uno dei più importanti e originali designer italiani, caposcuola del minimalismo. Sono stati scelti alcuni dei più bei pezzi – oltre 100 tra oggetti per la casa, per la tavola, l’ufficio, l’illuminazione – che Enzo Mari ha progettato a partire dagli anni ’50 per Alessi, Arnolfo di Cambio, Artemide, Danese, Driade, Kartell, Zani & Zani. Le sue tavole, i suoi elaborati, i suoi schizzi abbozzati su qualunque pezzo di carta gli capitasse tra le mani, sono messi accanto ai pezzi esposti, a testimoniare l’immenso lavoro e la poetica e inventiva ricerca dedicata all’ideazione dell’oggetto. L’assolutamente particolare e personale definizione della fase progettuale è forse quello che più caratterizza l’opera di Enzo Mari, questo maestro dell’utopia che, così grandemente, ha contribuito a rendere Milano capitale mondiale del Design.”

Anthology and news Enzo Mari: “Antologia e attualità 1952 – 2000” is the second of the five monographic exhibitions organized by Driade. “The set up – says Adelaide Acerbi Astori, Communication and Imaging manager of Driade – took place in the rooms with walls in fresco of the Palazzo Gallarati Scotti, in Via Manzoni, and the exhibition will show the study and the work on this author, one of the most important and original Italian designers, creator of the minimalist movement. Visitors will be able to see some of the most beautiful pieces – over 100 objects for house, table, office, and lights – that Enzo Mari created from the ’50s for Alessi, Arnolfo di Cambio, Artemide, Danese, Driade, Kartell, Zani & Zani. His tables, his elaborate pieces, his raw sketches on any sheet of paper he ever had near him, will be displayed near the completed works, to prove the enormous work, poetic approach and creativity dedicated to every single object. The absolutely particular and personal approach to design is maybe what mostly characterizes the works of Enzo Mari, a master of utopia that enormously contributed to shape Milan as world capital of Design.”

Sopra un’immagine del designer Enzo Mari che ha contribuito a rendere Milano capitale mondiale del design. Al suo immenso lavoro Driade ha dedicato una mostra antologica dove si potranno ammirare più di 100 pezzi tra oggetti per la casa, la tavola e l’illuminazione. Nelle foto: Enzo Mari accanto al tavolo Frate, sotto alcuni piatti della collezione Minim?.

condividi :
Il Barocco siciliano ricostruito
17/09/2007
Quale legna ardere?
14/11/2006