FARE

Acqua pura di collina


Foto: Marco Ticozzelli
Testi: Ines Colombi

Le colline toscane sono un luogo dove regna un ordine incantato: il rapporto tra natura e abitato è segnato da alberi
disposti ad arte lungo le strade e sui rilievi, a comprova di uno scenario in cui l’animo riposa appagato.
Il sole radente della mattina o della sera gioca con le ombre che si allungano in disegni irregolari e popolano prati e spiazzi con morbidi tocchi di lievi pennellate.
E l’aria trasporta aromi di vicine coltivazioni.
Non a caso questa regione è stata la prima dove si sono riversati gli affezionati del “grand tour”, ad acquistare porzioni di campagna dove rifugiarsi per le vacanze.
Qui, dove tutto ciò che è campo è così curato da essere anche parco e dove il mondo contadino si dissolve senza soluzione di continuità nella residenza gentilizia.
In questo luogo di incontri tra familiarità borghese e preziosità intrisa di storia, sembra connaturale l’apparire di una fila di sdraio allineate a bordo vasca, accanto a due piccoli troni il cui disegno è allo stesso tempo imponente e giocoso, austero e scherzoso.
La piscina si scava la sede nel fianco della collina e vi resta incastonata…
Tra i radi ulivi che verdeggiano attorno, lo specchio d’acqua ha un tono familiare, una presenza misurata che sa evitare di imporsi.

Il bordo verso valle è percorso dal canale di raccolta
dell’acqua, che evidenzia lo stacco tra la vasca e il pendio.

SCHEDA TECNICA

PISCINA SCOPERTA realizzata in Toscana da
BAUEN, Abbiategrasso (Milano)

USO: privato
FORMA: rettangolare
DIMENSIONI: 15×4 mt
PROFONDITÀ: 1,30 mt
CAPACITÀ: 82 mc ~
ACQUA: dolce
TEMPO DI RICICLO: 4h 50′ ~
PORTATA: 17 mc/h
PRELIEVO ACQUA: sfioro parziale di 15 mt.
STRUTTURA: prefabbricata
RIVESTIMENTO: liner color grigio
IMPIANTO COMPOSTO DA:
n. 1 Filtro BAUEN SARìTURNO 17 da 17 mc/h;
n. 1 Pompa da 17 mc/h
n. 1 Sistema di disinfezione con elettrolisi
n. 1 Strumentazione analisi controllo pH e
dosaggio automatico
n. 4 Immissori in ABS
n. 3 Scarico di fondo in ABS
n. 1 Raccordo per aspirafango in ABS
n. 1 Scaletta in acciaio inox in 2 pezzi

GRUPPO ILLUMINAZIONE VASCA COMPOSTO DA:
n. 5 fari in ABS 12 V – 300 W
COPERTURA:
n. 1 copertura automatica Bauen LPlaid per vasca

I rivestimenti del bordo vasca sono di pietra di Gerusalemme e in legno Bangkirai: quest’ultimo disegna la zona prendisole sul lato corto.

Lo sfioro a cascata laterale costituisce una nota di effetto scenografico che nella notte risalta con intensità.

Le dimensioni della vasca sono tali da consentirne un utilizzo per ragioni autenticamente sportive: non sono olimpioniche, ma permettono di nuotare con continuità ed efficacia, anche per allenamenti seri. Ma a chi osserva l’installazione, salta all’occhio l’aspetto estetico, prima di quello funzionale: la gradevolezza della piscina
nel contesto campestre.
La sua spiccata personalità aggiunge al già ricco paesaggio una presenza ridente e solare.
Vista dall’alto, è come una interruzione del digradare delle balze che seguono il pendio.
E lo sfioro laterale dà luogo a una cascatella che aggiunge la colonna sonora della piscina: il gorgoglio dell’acqua si unisce al fruscio delle fronde.

I rivestimenti in pietra dei muri di contenimento riallacciano la struttura prefabbricata al contesto agricolo, mentre il legno Bangkirai che pavimenta parte del bordo vasca diventa come un tappeto di sobria eleganza che evidenzia l’angolo nobile dell’impianto.
I sistemi di disinfezione dell’acqua garantiscono la sua trasparenza cristallina e il rivestimento del fondo si integra e armonizza col colore del prato.
È una presenza naturale: se non ci fosse stata avrebbe dovuto esservi portata.

 

condividi :
La sciara rivive. La pietra racconta il giardino
27/01/2014
Vetro
27/10/2005