FARE

Acqua minerale S. Pellegrino

 

 

 

L’acqua minerale S. Pellegrino è conosciuta sin dai tempi antichi. Il successo della fonte (nella foto) risale addirittura al XIII secolo: per la sua acqua “miracolosa” i medici di tutto il nord Italia inviavano i loro pazienti alle “Peregrine” per le cure. La società Sanpellegrino fu fondata il 21 maggio 1899. Nel corso del primo anno furono vendute 35.343 bottiglie. Anche il successo internazionale del marchio ha una storia che parte da lontano: nel 1907 la Sanpellegrino aveva un’affermata rete di distribuzione e depositi in tutta Italia e nelle principali città europee, ma anche al Cairo, a Tangeri, a Shanghai a Calcutta, negli Stati Uniti in Brasile, in Perù e persino a Sidney, nella lontanissima Australia. All’inizio del secolo le Terme hanno già risonanza internazionale e frequentazioni di alto rango. E’ durante questo periodo che vengono costruiti il “Grand Hotel” ed il “Casino” in puro stile liberty.

The S. Pellegrino mineral water has been known since ancient times. The lore of the source (shown in the picture) dates back as far as the 13th century, when doctors throughout northern Italy sent their patients to take the miraculous water of the “Peregrine” as cures. The Sanpellegrino company was founded on May 21, 1899. During its first year in business, 35,343 bottles were sold. The international fame of the brand also has a long history. In 1907, San Pellegrino had a farreaching distribution network and warehouses throughout Italy and in the main European cities, as well as in Cairo, Tangiers, Shanghai, Calcutta, in the USA, Brazil, Peru and even Sydney in far away Australia. At the start of the century, the spa had already achieved international renown and was visited by prominent figures in society. It was during this period that the splendid Grand Hotel and the Casino were built and decorated in pure Art Nouveau style.

 

Oggi si avvera il sogno e siamo sposi

In occasione dell’edizione autunnale di Milano Collezioni Donna l’acqua minerale S. Pellegrino ha deciso di annunciare il matrimonio con la limpida, luminosa e trasparente acqua Panna. Un evento di risonanza internazionale che si è tenuto nella preziosa cornice del Four Seasons Hotel alla quale hanno partecipato i grandi protagonisti del fashion system internazionale.

At the fall edition of Milano Collezioni Donna, the mineral water S. Pellegrino announced the marriage with the pure, luminous and clear water Panna. A world-class event held in the sophisticated setting of the Four Seasons Hotel, with the participation of prominent figures from the international fashion system.

Il Gruppo Sanpellegrino, con un fatturato di 1350 miliardi nel 1999 e 1800 addetti, opera in Italia attraverso 12 stabili-menti e vanta 10 marchi di acqua minerale (S. Pellegrino, Panna, Levisima, Vera, San Bernardo, Limpia, Lora di Recoaro, Pejo, Claudia e Perrier) oltre a una presenza consolidata nell’ambito delle bibite gasate, degli analcolici e più recentemente del tè (marchio Beltè). Il Gruppo numero uno nella ristorazione di alta qualità, è presente con significative quote di mercato in 94 Paesi, con oltre 330 milioni di bottiglie S. Pellegrino e Panna vendute nel mondo.

The Sanpellegrino Group, with 1,350 billion lire turnover in 1999 and 1,800 employees, has 12 sites in Italy and 10 mineral water brands (S. Pellegrino, Panna, Levissima, Vera, San Bernardo, Limpia, Lora di Recoaro, Pejo, Claudia e Perrier), besides an established role in the production of sparkling and soft drinks and, more recently, tea (Beltè). The number one Group in high-quality catering, it holds significant market shares in 94 countries, with over 330 million bottles of S. Pellegrino and Panna water sold worldwide.

 

Una meritata pausa di relax tra una sfilata e l’altra nel frenetico calendario di Milano Collezioni la offre il Sanpellegrino club all’interno del Four Seasons Hotel (foto 1) nel cuore della città. Un “stella rossa”, come segno di riconoscimento: è stata la stella che ha consentito l’accesso ai fortunati personaggi ultra-selezionati della mailing list. 250 gli eletti: dai grandi protagonisti del fashion system internazionale, ai guru della moda, agli inviati stampa e TV, ai maggiori buyers, alle top models e attrici, alle brillanti signore bene protagoniste dei salotti buoni. In questo esclusivo e confortevole luogo d’incontro gli ospiti sono accolti da un servizio permante di catering dalle nove alle venti e trenta con le prelibatezze studiate da Davide Paolini (foto 2) scrittore e gastronauta, e le gustose prime colazioni curate personalmente dal grande chef Sergio Mei. (foto 3).
A deserved relaxing break between a fashion show and another, in the frenetic schedule of Milano Collezioni, is offered by the Sanpellegrino Club inside the Four Seasons Hotel (picture 1) in downtown Milan. A “red star” as the distinctive symbol: it was the star that granted access to the chosen few, 250 carefully selected lucky persons included in the mailing list: big stars of the international fashion system, fashion gurus, press correspondents and TV reporters, major buyers, top models and actresses, brilliant highclass ladies from the “good circles”. In this exclusive and comfortable meeting place, the guests found a permanent catering service from 9 a.m. to 8.30 p.m., with dainty dishes created by Davide Paolini (picture 2), writer and gourmet, and the tasty breakfasts personally supervised by the great chef Sergio Mei (picture 3).

Lo stabilimento Panna di Scarperia è situato sull’appennino centrale tosco-emiliano sul versante toscano. E’ integrato nell’ominima località alle pendici del Monte Gazzaro circondato da 1300 ettari di boschi di faggio, castagneti e prati selvatici. Prorio qui, in questo territorio del Mugello, ha avuto origine la nobile famiglia dei Medici, i quali acquistarono tutta l’area di Panna nel ‘500 e la aggregarono alla riserva di caccia di Cafaggiuolo. Dal 1860 al 1930 rimase proprietario il marchese Torrigiani; in seguito i conti Contini vi svilupparono l’imbottigliamento di acqua minerale per il quale fu ottenuta l’autorizzazione all’attività industriale nel 1927. Lo stabilimento è oggi considerato tecnologicamente uno dei più avanzati d’Europa ed è situato in un ambiente meravigliosamente conservato per secoli. Questa origine garantita in aggiunta alla indiscutibile purezza e all’equilibrato contenuto di sali e oligoelementi connotano il marchio Panna come un’acqua di elevata qualità.

The Panna factory at Scarperia is located on the Apennines between Tuscany and Emilia, on the Tuscan side. Built in the village at the foot of Mount Gazzaro, it is surrounded by 1,300 hectares of beech and chestnut woods and wild meadows. This is the Mugello region, home to the aristocratic family Medici, who bought the whole Panna area in the 16th century and annexed it to the hunting reserve of Caffagiuolo. From 1860 to 1930, the owner was Marquis Torrigiani. Then, the Contini counts set up the mineral water bottling activity, which obtained the authorization as an industrial business in 1927. Today, the factory is considered as one of the most advanced in Europe and is located in an area carefully cherished for centuries. Its origins, together with the undisputed purity and well-balanced content of salts and micro elements make the Panna water a high-quality brand.

In un vecchio palco della Scala

Il 30 ottobre a chiusura delle celebrazioni per il centenario la San Pellegrino ha organizzato una straordinaria serata di gala presso il Teatro alla Scala dove, per l’occasione, il Maestro Riccardo Muti ha diretto il Don Giovanni. In concomitanza la Galleria Vittorio Emanuele ha ospitato un’enorme scultura (nella pagina a fianco) realizzata dallo Studio Grafico Minale & Taffersflield di Londra, formata da centinaia di bottiglie San Pellegrino che, nel loro insieme costituivano un unica sagoma di bottiglia dalla quale guizzava fuori il numero cento tracciato dalla scia della stella rossa, emblema dell’azienda.

On October 30, closing the celebrations for their centennial, the San Pellegrino company staged an extraordinary gala evening at La Scala Theater . On that occasion, Mr. Riccardo Muti directed the Don Juan, and a huge sculpture by the Minale & Tattersflield art studio in London was installed in the Vittorio Emanuele Gallery. The sculpture consisted of hundreds of San Pellegrino bottles making up a giant bottle from which the number 100 popped out, in the wake of the red star, the symbol of the company.

Valeria Marini è stata l’ospite d’eccezione della serata di gala organizzata il 3 luglio 1999 dalla San Pellegrino S.p.A. alle terme omonime in occasione del centenario della fondazione della società. La Notte del Centenario è il titolo della mani-festazione che si è svolta nella splendida cornice del casino’ Municipale . La presentazione di una targa commemorativa, la cena di gala nel salone della fonte, l’esibizione degli ospiti e uno sfolgorante spettacolo pirotecnico sono stati gli ingredienti di questa riuscitissima serata.

Valeria Marini was the special guest of the gala night organized on July 3, 1999 by San Pellegrino S.p.A. at the spa with the same name, to celebrate the centennial of the company foundation. The Centennial Night was the name of the event, staged in the wonderful setting of the Municipal Casino . The presentation of a memo-rial plate, the gala dinner in the source hall, the exhibitions by special guests, and dazzling fireworks were the ingre-dients of the successful event.

Lo Studio Vitti di Barbara Vitti, accreditata P.R. milanese, è stato la forza motrice degli eventi che hanno animato le numerose celebrazioni del Centenario della San Pellegrino. Lo Studio, fondato nel ‘71, è specializzato in Special event e relativo Ufficio-Stampa.

Studio Vitti of Barbara Vitti, a renowned Milan-based PR manager, was the driving force of the events organized to celebrate the Centennial of San Pellegrino. Studio Vitti, founded in 1971, is an organization for special events and press office activities.

Dal 30 settembre al 6 ottobre 2000 la San Pellegrino offre, sempre nell’ambito di Milano Collezioni, una pausa di relax per gli operatori della moda. Appuntamento dunque ancora al Four Seasons con appetitose novità. Per celebrare l’internazionalità della sua acqua minerale la San Pellegrino ha chiesto infatti a retaillers giornalisti e direttori di riviste glamour, provenienti da tutto il mondo, di ricreare i piatti della loro terrra d’origine. Il risultato sono sette menù usciti dalla penna di Natalia Aspesi per l’Italia, Petra Barkhof per la Germania, Joan Juliet Buck per la Francia, Daniela Cattaneo per la Spagna, Terry e Tricia Jones per L’Inghilterra, Jane Roarty per l’Australia, Burt Tansky per l’America.Come nelle edizioni precedenti i menù sono stati supervisionati da Davide Paolini e realizzati da Sergio Mei.

From September 30 to October 6, 2000, San Pellegrino, within the frame of Milano Collezioni, have created a relaxing corner f
or the fashion professionals. Once again, the date is at the Four Seasons Hotel with tasty novelties. To celebrate the international success of its mineral water, San Pellegrino has asked retailers, journalists and directors of glamour magazines from all over the world to prepare typical dishes of their regions. The results was seven menus created by Natalia Aspesi for Italy, Petra Barkhof for Germany, Joan Juliet Buck for France, Daniela Cattaneo for Spain, Terry and Tricia Jones for England, Jane Roarty for Australia, Burt Tansky for America. As in the past, the menus were supervised by Davide Paolini and prepared by Sandro Mei.

Da un’idea di: Barbara Vitti e Gjlla Giani
Art Direction e sceneggiatura: Laura Perna e Lucio Leone
Realizzazione grafica: Stefano Frattallone

 

(Da sinistra a destra) Barbara Vitti, un particolare del San Pellegrino club, Natalia Aspesi

 

condividi :
Tecnologia
17/09/2007
Il calore nello spazio privato
30/11/2005