ARCHITETTURA FARE PENSARE

99 Idee arredi e complementi in ferro battuto

Servizio di Roberto Summer, architetto

QUESTO ANTICO MATERIALE CHE L’UOMO LAVORA DALLA NOTTE DEI TEMPI UNISCE IN SÈ LA FORZA E LA ROBUSTEZZA PROVERBIALI, FORGIATE DAL FUOCO E DALLA TEMPRA, CON LA GRAZIA, TALVOLTA ESILE E MINUTA, DELLE SUE DECORAZIONI

“Elenia” è un elegante letto, design Daniele Molteni, in cui il ferro forgiato a mano e lavorato a sezioni coniche delinea un profilo attualissimo con alcune ascendenze Liberty; può essere fornito completo di coordinato tessile e di cuscini removibili. Bontempi
Il letto “Galatea” in ferro battuto forgiato a mano ha un disegno molto romantico ma che raggiunge lo stile della massima sobrietà; viene proposto, nell’immagine, nella finitura ferro-micacea con riflessi argentati che ne accentuano il fascino. Slam
Ha un nome singolare, “Due teste” questa lampada in ferro battuto, ma è motivato dall’elemento decorativo a doppio globo che caratterizza il fusto insieme all’armonioso “sorgere” delle verghe di ferro e al loro raccordarsi alle sfere. I giardini di SongBe
Questa ringhiera è una brillante creazione del fabbro Gabriele Curtolo che si è ispirato ai grandi modelli Liberty e li ha reinterpretati col gusto e la sensibilità di oggi: ne è risultata una decorazione mai uguale a sé stessa e sempre pronta a soddisfare l’occhio.

IL CALORE ARDENTE DEL FUOCO E LA GRANDE ABILITÀ DELLA MANO ESPERTA DEL FABBRO RIESCONO A TRASFORMARE LA MATERIA GREZZA E INFORME IN UN CONCENTRATO DI BELLEZZA E DI ESPRESSIVITÀ, DI ARTE E DI ETERNA DECORATIVITÀ.

L’antica tradizione dei “maestri fabbri” che dal Medio Evo al nostro secolo continuano a lavorare al mantice e all’incudine il metallo più umile e più forte, il ferro, continua in questa bottega toscana che da generazioni crea pezzi unici, preziosi, frutto di cura minuziosa, pazienza e passione. Il loro ferro forgiato si può definire “soffiato” come i raffinati vetri di Murano anche se con tutt’altra robustezza: lo vediamo nella panchetta “Intrecci” in cui la lineare struttura viene contrastata dall’elegante intreccio del piano d’appoggio che sembra essere in tessuto. Caporali
Questa originale libreria “SC 825” in ferro battuto e cristallo riprende le suggestioni degli anni Venti e le reinterpreta alla luce del gusto del Duemila; la struttura viene valorizzata dalla leggera decorazione delle curve ricamate in alto, sui fianchi e in basso. Maggioni International

Il complemento rappresenta una parte importante dell’arredo, che spesso vale a qualificarlo come e talvolta anche più dei mobili principali che costituiscono il “piatto forte” di ogni ambiente: lo dimostrano questi due raffinati accessori, la consolle “519” e la panca “514”, che hannno una struttura in ferro battuto con eleganti “riccioli” di gusto neoliberty, barre superiori in massello di ciliegio o in ferro, piano in ciliegio o seduta imbottita. GFG
In questa collezione d’arredo convivono tradizione e innovazione, materiali antichi e tecniche nuove come il ferro forgiato e spazzolato e il “tessuto liquido” dal tatto vellutato. In particolare il comodino “Molly” in ferro forgiato e piano in legno di ciliegio ha una linea molto moderna, pensata per un contesto abitativo funzionale in cui lo spazio deve essere valorizzato secondo le esigenze, ma conserva echi del passato. Giusti Portos
Anche nei piccoli accessori si può rivelare il gusto di un arredamento e quello della padrona di casa: lo dimostra questo reggilibri “4004/1” in ferro battuto che con la sua linea essenziale si adatta perfettamente a una libreria classica o a una contemporanea e con le sue dimensioni sostiene agevolmente i libri tascabili o i grossi tomi d’eciclopedia. Ind.i.a. Industria Italiana Arteferro

 

condividi :
Ambient
01/09/2005
Ventilare il tetto
07/02/2006