PENSARE

730 facile-Come dichiarare l’affitto

Nel caso in cui si sia affittata un’abitazione di proprietà, il canone di locazione da dichiarare è quello che risulta dal contratto, a cui si devono sottrarre le spese condominiali , acqua, luce, gas, ecc. (se comprese nel canone). Il canone deve essere calcolato in base al periodo di possesso; in caso di comproprietà, il canone di locazione deve essere indicato interamente, indipendentemente dalla quota di possesso. Quando nel contratto di locazione sono comprese anche le pertinenze dell’abitazione (cantina, box,…) è necessario indicare, per ogni unità immobiliare, la quota del canone di affitto corrispondente. I locali condominiali, come la portineria o l’alloggio del portinaio, che hanno una rendita autonoma devono essere dichiarati dal singolo condominio, solo se la quota di reddito prodotta da ogni unità risulta superiore ad euro 25,82. Le rendite derivanti dalle locazioni e dai negozi di proprietà condominiale si devono sempre dichiarare nel 730.

condividi :
Camino e scala una soluzione perfetta
22/09/2005
Un pavimento molto animato
31/07/2005