ARCHITETTURA FARE

34 mq. per uno studente

 

 

Un miniappartamento dinamico, colorato, spiritoso

L’unità immobiliare in questione è un MONOLOCALE di circa 34 mq situato in uno stabile ricavato dalla ristrutturazione di un’ex officina. Come in numerosi esempi di costruzioni datate, anche in questo caso si può constatare la presenza di NICCHIE MURARIE CHE OFFRONO VALIDI SPUNTI ALL’ARREDAMENTO. L’altezza del plafone, più di 5 metri, consente di aumentare la superficie calpestabile con la creazione di UN SOPPALCO sul quale verrà collocata la zona notte. Gli interventi murari più significativi prevedono la demolizione della parete tra l’attuale cucina e la camera da letto, l’allargamento del bagno e la creazione dell’antibagno. La zona cottura viene spostata nelle vicinanze del bagno, sfruttandone gli impianti idrici, e viene posizionata sotto la scala che porta alla zona notte. L’INGRESSO è delimitato spazialmente solo dal ribassamento del CONTROSOFFITTO, e la zona di accesso a tutto l’appartamento è proprio la ZONA PRANZO CUCINA. Per la consumazione dei pasti e lo studio vengono utilizzati due diversi piani d’appoggio. IL TA-VOLO DA PRANZO è incernierato al muro, nel quale è stata ricavata una nicchia ad hoc di fronte alla cucina, ed è abba-stanza ampio da poter ospitare eventuali amici. Quando non viene utilizzato può essere RICHIUSO E INCASSATO TOTALMENTE NELLA NICCHIA. Per LO STUDIO si utilizza una scrivania fissa vicino ad una delle finestre. Un’altra nicchia, preesistente, ospita dei ripiani libreria sopra la scrivania. Data la giovane età del futuro occupante, la zona con-versazione è stata attrezzata con degli ARREDI DALLA LINEA SPIRITOSA E MOLTO COLORATI, accompagnati da un mobile su ruote per il televisore accostato alla parete tra le due finestre. IL BAGNO, come richiesto dalla normativa vigente è stato dotato di ANTI/BAGNO, nel quale è stato collocato il lavandino; tra l’antibagno e il bagno è inserita una PORTA SCORREVOLE. La doccia è stata inserita nella nicchia preesistente. Pareti e pavimento sono rivestiti con PIA- STRELLE A MOSAICO in una tinta calda come l’arancione. Sul soppalco trova collocazione LA CAMERA DA LETTO. La ringhiera del soppalco è costituita da ELEMENTI D’ACCIAIO A SEZIONE CIRCOLARE di circa dieci centimetri di diametro e sono a tutta altezza: vengono cioé fissati alla soletta del soppalco e al plafone. Gli elementi sono VERNICIATI CIASCUNO IN UN COLORE DIVERSO. Nello spazio ricavato al di sopra dell’ingresso si predispone una comoda CABINA ARMADIO, di fronte alla quale viene posizionato il letto a una piazza e mezza. Per il pavimento si è scelto del PARQUET LAMINATO PREFINITO. Trattandosi di uno studente è preferibile una superficie resistente e di facile manutenzione pur non rinunciando al comfort offerto dal calore del legno. Il pavimento, LA SCALA, la scrivania e il tavolo da pranzo hanno la stessa finitura in FAGGIO NATURALE. Le pareti sono tutte TINTEGGIATE IN AZZURRO, tranne quelle della cabina armadio che vengono tinteggiate blu. Il soffitto viene ripristinato secondo le fattezze originarie, riportando alla luce i TRAVETTI IN LEGNO.

Due disegni che illustrano alcune delle soluzioni adottate nell’appartamento; nelle altre fotografie, particolari dell’arredo  

condividi :
Rustico nobilitato
07/09/2005
ACQUA E SOLE IN MONTAGNA
03/02/2014